Controllo veridicità Titoli accademici – Esse3PA

CONTROLLO VERIDICITA’ – PUBBLICA AMMINISTRAZIONE/ENTI GESTORI DI PUBBLICI SERVIZI

L’articolo 15 della legge 183/2011, entrata in vigore il 1 gennaio 2012, apporta delle modifiche al DPR 445/2000, recante il TU delle disposizioni legislative e regolamentari in materia di documentazione amministrativa.

In particolare è previsto che “Le certificazioni rilasciate dalla pubblica amministrazione in ordine a stati, qualità personali e fatti sono valide e utilizzabili solo nei rapporti tra privati. Nei rapporti con gli organi della Pubblica Amministrazione e i gestori dei pubblici servizi i certificati e gli atti di notorietà sono sempre sostituiti dalle dichiarazioni di cui agli articoli 46 e 47” (autocertificazioni).

In ragione di ciò, ai sensi dell’articolo 71, comma 1 del D.P.R. 445/2000, “le amministrazioni procedenti sono tenute ad effettuare idonei controlli, anche a campione, e in tutti i casi in cui sorgono fondati dubbi, sulla veridicità delle dichiarazioni sostitutive di cui agli articoli 46 e 47”.

  1. CONTROLLO TRAMITE CONVENZIONE PER L’ACCESSO ALLA BANCA DATI

Ai sensi del D.P.R. 445/2000 e del D.Lgs 82/2005, al fine di agevolare l’acquisizione d’ufficio e il controllo sulle dichiarazioni sostitutive riguardanti stati, fatti e qualità personali di cui agli artt. 46 e 47 del D.P.R. 445/2000, le amministrazioni titolari di banche dati accessibili per via telematica possono stipulare convenzioni con le altre amministrazioni finalizzate a disciplinare le modalità di accesso ai dati contenuti in tali banche dati.

In tal senso, l’Università Vita-Salute San Raffaele ha predisposto una convenzione per l’accesso ai dati delle Segreterie Studenti. L’accesso avviene attraverso il software ESSE3 PA disponibile all’indirizzo http://esse3pa.unisr.it/

Le Pubbliche Amministrazioni e i gestori di pubblici servizi interessati alla stipulazione di tale convenzione sono invitati a:

  1. a) compilare lo schema di convenzione, salvare il file in formato PDF/A (in quanto formato idoneo alla conservazione a lungo termine) e sottoscriverlo con firma digitale ai sensi dell’art. 15 L. 241/1990 come modificato dall’art. 6 del Decreto Legge Sviluppo-bis (D.L. n. 179/2012, così come modificato dalla Legge di conversione n. 221/2012);
  2. b) compilare e sottoscrivere con firma autografa il modulo di richiesta di accreditamento/adesione alla consultazione dei dati; si sottolinea che deve essere compilato il modulo sia per il legale rappresentante sia per ogni incaricato che si intende accreditare per l’accesso ai dati (se diverso dal legale rappresentante);
  3. c) produrre copia di un documento di identità in corso di validità e del codice fiscale dei soggetti di cui al punto b;
  4. d) inviare i documenti di cui ai punti a, b e c dalla casella di posta elettronica certificata (PEC) dell’Ente richiedente alla casella di posta elettronica certificata (PEC) di Ateneo: unisr@pec.it.

Al termine dell’istruttoria gli uffici competenti dell’Università Vita-Salute San Raffaele restituiranno all’Ente richiedente duplicato informatico controfirmato della convenzione e comunicheranno le credenziali di accesso alla banca dati ESSE3 PA.

ACCESSO ALLA BANCA DATI

Dopo aver ricevuto le credenziali, gli enti convenzionati potranno accedere ai dati via web dall’indirizzo http://esse3pa.unisr.it/

DOCUMENTAZIONE

 

> Schema di convenzione

> Modulo di richiesta adesione

 

  1. CONTROLLO VERIDICITA’ IN ASSENZA DI CONVENZIONE

Le pubbliche amministrazioni e gli enti gestori di pubblici servizi devono inviare all’Ateneo tramite posta Certificata all’indirizzo procedureweb@pec.it  le richieste di controllo di veridicità di dati ad esse autocertificati.

Si informa che il controllo potrà essere effettuato soltanto in caso di corretta indicazione dei dati anagrafici del soggetto che ha rilasciato la dichiarazione e di precisa indicazione del dato da verificare.

Si informa che in mancanza della stipula della convenzione le verifiche di autocertificazioni ed autodichiarazioni che le PA inoltreranno a questa amministrazione, saranno evase entro 30 gg dalla data della richiesta a mezzo Posta Certificata.

3.  CONTROLLO VERIDICITA’ DA PARTE DI SOGGETTI PRIVATI

Nel caso in cui la richiesta di controllo di veridicità sia presentata da un soggetto privato (persona fisica o giuridica), per poter procedere al controllo, è necessario che la richiesta sia corredata dal consenso scritto del/dei soggetto/i che hanno rilasciato dichiarazione sostitutiva di certificazione o di atto di notorietà. Al consenso scritto deve essere allegata obbligatoriamente copia fotostatica (fronte e retro) di un documento d’identità in corso di validità del/dei soggetto/i che hanno rilasciato la dichiarazione sostitutiva.

Le richieste possono essere inviate a mezzo Posta elettronica Certificata all’indirizzo procedureweb@pec.it o in mancanza di possesso di Posta Elettronica Certificata all’indirizzo mail conferme.titoli@unisr.it.

Le verifiche di autocertificazioni ed autodichiarazioni che i soggetti privati inoltreranno a questa amministrazione, saranno evase entro 30 gg dalla data di ricezione della richiesta.