Il “Doctor Eropæus” è una certificazione aggiuntiva al titolo nazionale di dottorato che viene attribuita dall’Ateneo con Decreto Rettorale su parere favorevole del Coordinatore all’uopo delegato dal  Collegio dei Docenti  e previa richiesta del dottorando interessato  a condizione che sussistano i quattro requisiti previsti dalla European Universities Association (EUA).

Non è un titolo accademico con valore sovranazionale né un titolo conferito da istituzioni internazionali.

I dottorandi interessati al rilascio della certificazione aggiuntiva di Doctor Europaeus devono farne espressa richiesta contestualmente alla domanda di conseguimento del titolo e nei medesimi termini utilizzando il modulo reperibile nella propria pagina Intranet.

Il rilascio della certificazione di “Doctor Europaeus” è comunque subordinato al parere positivo Coordinatore all’uopo designato del Collegio dei Docenti e al superamento dell’esame finale di dottorato.

Requisiti per poter richiedere la certificazione di Doctor Europaeus

  1. La discussione della tesi finale deve essere preceduta dalla presentazione di due controrelazioni, che esprimano parere positivo, sul lavoro di tesi da parte di due professori (referee), designati dal Coordinatore all’uopo delegato dal Collegio dei Docenti, provenienti da Università Europee diverse da quella in cui viene discussa la tesi; le suddette relazioni devono essere allegate al verbale dell’esame finale per il candidato;
  2. Almeno un membro della commissione d’esame deve appartenere ad una istituzione di un paese europeo diverso da quello in cui viene discussa la tesi;
  3. Tutta o parte della discussione della tesi deve avvenire in una delle lingue ufficiali europee, diversa da quella del paese in cui la tesi viene discussa (francese, inglese, tedesco, spagnolo);
  4. Parte della ricerca finalizzato alla preparazione della tesi dovrà essere stata eseguita durante un soggiorno di almeno 3 mesi, anche non continuativi in un paese europeo diverso da quello del candidato; la struttura ospitante deve rilasciare idonea una certificazione, che attesta il periodo trascorso presso la struttura. Tale certificazione verrà consegnata all’Ufficio Dottorati al rientro del suddetto periodo E’ esclusa dal conteggio la partecipazione a corsi di formazione.