Bio

Laureato in filosofia presso l’Università Cattolica di Milano, si è perfezionato in bioetica presso l’Università degli Studi di Milano e ha conseguito il Dottorato di Ricerca in Bioetica presso l’Università degli Studi di Genova.

È stato borsista e ricercatore presso il Dipartimento di Medicina e Scienze Umane dell’Istituto Scientifico San Raffaele.

Dal 1990 al 1997 docente e coordinatore del Corso di Perfezionamento in Bioetica presso l’Università degli Studi di Milano.

Dal 1996 al 2000 ha svolto attività didattica nell’ambito dei corsi di Filosofia della scienza e Storia della filosofia contemporanea presso la Facoltà di Psicologia dell’Università Vita-Salute San Raffaele.

Dal 1999 al 2003 ha insegnato Storia della Filosofia contemporanea, Filosofia della scienza ed Epistemologia presso la medesima Facoltà.

Dall’anno accademico 2002-2003 è docente a contratto di Bioetica presso il corso di Laurea Magistrale in Medicina e Chirurgia della Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università Vita-Salute San Raffaele e dal 2011-2012 docente di Medical Humanities all’International MD Program della medesima Facoltà.

? professore a contratto di Bioetica presso l’Università di Bergamo e nel corso di Laurea Magistrale in Medicina e Chirurgia della Humanitas University Medical School, Milano.

Dall’anno accademico 2004-2005 è professore associato e dal 2010 professore ordinario di filosofia morale presso la Facoltà di Filosofia dell’Università Vita-Salute San Raffaele, dove insegna Etica della vita ed Etica teorica.

Dal 2002 è membro del Comitato Etico dell’Istituto Scientifico Ospedale San Raffaele di Milano.

 

Si è occupato soprattutto di etica contemporanea, con particolare riferimento alle questioni di bioetica e al dibattito teorico tra etiche deontologiche ed etiche consequenzialiste. In anni recenti si è occupato anche di neuroetica e degli approcci all’etica che muovono dalle ricerche di psicologia dello sviluppo.

Nell’ambito della ricerca storica sull’etica, si è occupato dell’intuizionismo britannico settecentesco, curando la prima traduzione italiana dell’opera morale di Richard Price (Rassegna delle principali questioni della morale, Bompiani, Milano 2004), dell’opera morale di Kant e della tradizione morale utilitarista, scrivendo la prima storia complessiva dell’utilitarismo pubblicata in Italia.

Ha pubblicato articoli sulle principali riviste italiane del settore, nonché su riviste internazionali come Bioethics, Journal of Medicine and Philosophy, Theoretical Medicine, Analecta HusserlianaCroatian Journal of Philosophy, Health Care Analysis, Medicine, Philosophy and Health Care.

È stato relatore ad importanti congressi nazionali e internazionali su temi di etica.

Volumi pubblicati

Laicità e bioetica. Prospettive filosofiche e teologiche (con M. Chiodi), Morcelliana, Brescia 2015

L’utilitarismo, Il Mulino, Bologna 2013

Etica e neuroscienze. Stati vegetativi, malattie degenerative, identità personale, Mondadori Università, Milano 2012

Etica della vita. Nuovi paradigmi morali, Bruno Mondadori, Milano 2008;

Aborto. La morale oltre il diritto, Carocci, Roma 2007;

  1. Price,Rassegna delle principali questioni della morale, a cura di M. Reichlin, Bompiani, Milano 2004

Fini in sé. La teoria morale di Alan Donagan, Trauben, Torino 2003;

L’etica e la buona morte, Edizioni di Comunità, Torino 2002;

Introduzione all’etica contemporanea, Europa Scienze Umane, Milano 2000;

Bioetica della generazione (con P. Cattorini), Sei, Torino 1996;

Introduzione allo studio della bioetica (a cura di P. Cattorini, R. Mordacci, M. Reichlin), Europa Scienze Umane, Milano 1996.

 

Articoli recenti

Neuroethics and the Rationalism/Sentimentalism Divide, in C. Lumer (ed. ), Morality in Times of Naturalising the Mind, de Gruyter, Berlin 2014, pp. 127-143

First-Person Morality and the Role of Conscience, «Phenomenology and Mind», 3, 2014, n. 7, pp. 103-110

Tomismo analitico e bioetica, in P. Bettineschi, R. Fanciullacci (a cura di), Tommaso d’Aquino e i filosofi analitici, Orthotes, Napoli 2014, pp. 153-168

Moral Status, in H. ten Have (ed.), Encyclopedia of Global Bioethics, Springer, Dordrecht 2014, pp. 1-10 (doi: 10.1007/978-3-319-05544-2_300-1)

On the ethics of withholding and withdrawing medical treatment, «Multidisciplinary Respiratory Medicine», 9, 2014, n. 39, DOI: 10.1186/2049-6958-9-39

Informed consent as an ethical requirement in clinical trials: an old, but still unresolved issue. An observational study to evaluate patient’s informed consent comprehension, «Journal of Medical Ethics», 40, 2014, pp. 269-275 (con altri autori).

Virtù e comunità nell’etica teologica di Stanley Hauerwas, in S. Hauerwas, Presenza nella sofferenza. Riflessioni teologiche sulla medicina, il ritardo mentale e la Chiesa, Edizioni CVS, Roma 2014, pp. 5-32

Responsabilità morale e persona, in M. De Caro, A. Lavazza, G. Sartori (a cura di), Quanto siamo responsabili? Filosofia, neuroscienze e società, Codice, Torino 2013, pp. 175-197

L’amore non è soltanto chimica. I limiti di una comprensione “naturalizzata” dei legami affettivi, «Rivista internazionale di filosofia e psicologia», 4, 2013, pp. 285-295

Neuroethics, in D. Fassin (a cura di), A Companion To Moral Anthropology, Wiley-Blackwell, Malden, 2012, pp. 595-610.

The Neosentimentalist argument against moral rationalism: some critical observations, «Phenomenology and Mind», n. 3, 2012, pp. 163-175.

The Role of Solidarity in Social Responsibility for Health, «Medicine, Philosophy and Health Care», 14, 2011, pp. 365-370.

Life extension and personal identity (con G. Barazzetti), in J. Savulescu, R. ter Meulen, G. Kahane (a cura di), Enhancing Human Capacities, Wiley-Blackwell, Chichester 2011, pp. 398-409

Ordinary Moral Knowledge and Philosophical Ethics in Sidgwick and Kant, «Etica & Politica / Ethics & Politics», 10, 2008, n. 2, pp. 109-136.

Graduated in Philosophy at the Catholic University of Milan, since 2004 has been Associate Professor of Moral Philosophy at the Faculty of Philosophy of San Raffaele University, Milan. Since 2010 is Full Professor of Moral Philosophy at the same Faculty, where he teaches Ethics of Life and Ethical Theory. He also teaches Bioethics and Medical Humanities at the Faculty of Medicine, San Raffaele University. He is Visiting Professor of Social Ethics at the University of Bergamo, and of Bioethics at the Humanitas University of Milan.

He has written on several issues in bioethics and neuroethics, on some aspects of contemporary ethical discussion, both normative and metaethical, and on some topics in the history of ethics. He served in the Ethics Committee of the Scientific Institute San Raffaele since 2002, and is a member of the Scientific Committee of some journals and Research Centres.

 

Published volumes

Laicità e bioetica. Prospettive filosofiche e teologiche (in collaboration with M. Chiodi), Morcelliana, Brescia 2015

L’utilitarismo, Il Mulino, Bologna 2013

Etica e neuroscienze. Stati vegetativi, malattie degenerative, identità personale, Mondadori Università, Milano 2012

Etica della vita. Nuovi paradigmi morali, Bruno Mondadori, Milano 2008;

Aborto. La morale oltre il diritto, Carocci, Roma 2007;

  1. Price,Rassegna delle principali questioni della morale, a cura di M. Reichlin, Bompiani, Milano 2004

Fini in sé. La teoria morale di Alan Donagan, Trauben, Torino 2003;

L’etica e la buona morte, Edizioni di Comunità, Torino 2002;

Introduzione all’etica contemporanea, Europa Scienze Umane, Milano 2000;

Bioetica della generazione (in collaboration with P. Cattorini), Sei, Torino 1996;

Introduzione allo studio della bioetica (edited by P. Cattorini, R. Mordacci, M. Reichlin), Europa Scienze Umane, Milano 1996.

 

Recent articles

Neuroethics and the Rationalism/Sentimentalism Divide, in C. Lumer (ed. ), Morality in Times of Naturalising the Mind, de Gruyter, Berlin 2014, pp. 127-143

First-Person Morality and the Role of Conscience, «Phenomenology and Mind», 3, 2014, n. 7, pp. 103-110

Tomismo analitico e bioetica, in P. Bettineschi, R. Fanciullacci (eds.), Tommaso d’Aquino e i filosofi analitici, Orthotes, Napoli 2014, pp. 153-168

Moral Status, in H. ten Have (ed.), Encyclopedia of Global Bioethics, Springer, Dordrecht 2014, pp. 1-10 (doi: 10.1007/978-3-319-05544-2_300-1)

On the ethics of withholding and withdrawing medical treatment, «Multidisciplinary Respiratory Medicine», 9, 2014, n. 39, DOI: 10.1186/2049-6958-9-39

Informed consent as an ethical requirement in clinical trials: an old, but still unresolved issue. An observational study to evaluate patient’s informed consent comprehension, «Journal of Medical Ethics», 40, 2014, pp. 269-275 (in collaboration with other authors).

Virtù e comunità nell’etica teologica di Stanley Hauerwas, in S. Hauerwas, Presenza nella sofferenza. Riflessioni teologiche sulla medicina, il ritardo mentale e la Chiesa, Edizioni CVS, Roma 2014, pp. 5-32

Responsabilità morale e persona, in M. De Caro, A. Lavazza, G. Sartori (a cura di), Quanto siamo responsabili? Filosofia, neuroscienze e società, Codice, Torino 2013, pp. 175-197

L’amore non è soltanto chimica. I limiti di una comprensione “naturalizzata” dei legami affettivi, «Rivista internazionale di filosofia e psicologia», 4, 2013, pp. 285-295

Neuroethics, in D. Fassin (a cura di), A Companion To Moral Anthropology, Wiley-Blackwell, Malden, 2012, pp. 595-610.

The Neosentimentalist argument against moral rationalism: some critical observations, «Phenomenology and Mind», n. 3, 2012, pp. 163-175.

The Role of Solidarity in Social Responsibility for Health, «Medicine, Philosophy and Health Care», 14, 2011, pp. 365-370.

Life extension and personal identity (con G. Barazzetti), in J. Savulescu, R. ter Meulen, G. Kahane (a cura di), Enhancing Human Capacities, Wiley-Blackwell, Chichester 2011, pp. 398-409

Ordinary Moral Knowledge and Philosophical Ethics in Sidgwick and Kant, «Etica & Politica / Ethics & Politics», 10, 2008, n. 2, pp. 109-136.

Il titolare del presente curriculum vitae, pubblicato online sul portale www.unisr.it, è garante in via esclusiva della correttezza e della veridicità dei dati e delle informazioni in esso riportate e del loro eventuale e puntuale aggiornamento. Egli è dunque il diretto ed unico responsabile dei contenuti indicati nei propri curricula.