Elena Criscuolo, giovane ricercatrice dell’Università Vita-Salute San Raffaele, è la vincitrice del Premio “Cecilia Cioffrese” 2018 per le malattie virali, un premio destinato ai giovani ricercatori in ambito virologico.

Il riconoscimento, infatti, è il Premio più noto tra quelli conferiti dalla Fondazione Carlo Erba destinato a giovani promettenti ricercatori nei campi dei tumori e delle malattie virali.

La Dott.ssa Criscuolo, laureata in Biotecnologie Triennale e Magistrale presso l’Università Vita-Salute San Raffaele, dove ha conseguito anche il Dottorato di Ricerca in Medicina Molecolare, lavora nel laboratorio del Prof. Massimo Clementi, Ordinario di Microbiologia e Virologia UniSR e Preside della Facoltà di Medicina; assieme ai suoi colleghi si occupa dello studio della risposta umorale nei confronti delle infezioni causate da virus. “L’unità di cui faccio parte si è incentrata sui virus erpetici, in particolare Herpes Simplex 1 e 2” racconta. “Il progetto che ho presentato in fase di selezione ha proposto di caratterizzare le interazioni molecolari che avvengono prima che il virus entri nella cellula bersaglio, nella speranza di identificare nuovi possibili bersagli terapeutici”.

Questo premio rappresenta un importante riconoscimento a livello personale, ma soprattutto del lavoro svolto dalla nostra unità: i risultati già raggiunti e pubblicati hanno permesso di comprendere nuovi aspetti della biologia del virus e di ipotizzarne applicazioni che non sono state ancora affrontate dalla comunità scientifica. L’Istituto ha svolto un ruolo chiave sia dal punto di vista pratico, grazie alle strumentazioni disponibili e alla possibilità di contatto tra diversi ambiti di ricerca che convergono nello stesso luogo, sia dal punto di vista formativo, in quanto vi ho conseguito entrambi i titoli di Laurea in Biotecnologie e il Dottorato di Ricerca”.

Ti potrebbero anche interessare

È online il numero di Aprile 2019 di UniScienza&Ricerca
TEST simulatore online
Preparati al meglio per il test d’ammissione con il Simulatore online!
Il Prof. Querques primo italiano insignito dello “Young Investigator Award” dalla “Macula Society”

Eufemia