Il Master Universitario di primo livello in “Assistenza infermieristica avanzata al paziente critico” è rivolto a professionisti dell’area infermieristica in possesso della laurea in Infermieristica (L. 251 del 10-08-2000; DM 19-09-2009, Classe di Laurea L/SNT1), che intenda acquisire o perfezionare le competenze assistenziali necessarie alla gestione del paziente critico.

Finalità del Master è sviluppare nell’infermiere le competenze avanzate che permettono la gestione delle situazioni di criticità vitale, la gestione delle relazioni complesse e l’uso di tecnologie sofisticate, sviluppando processi assistenziali per il miglioramento continuo delle cure al paziente critico.

Il percorso formativo proposto dal Master ha l’obiettivo di favorire lo sviluppo di conoscenze e abilità per l’assistenza al paziente critico acquisendo o perfezionando le capacità di:

  • Individuare precocemente i segni di instabilità del paziente critico e gestire le situazioni di criticità vitale, all’interno di un’équipe interdisciplinare, utilizzando le risorse tecnologiche disponibili secondo standard di validità e appropriatezza delle cure;
  • Pianificare e gestire il piano di cura del paziente integrando le risorse professionali e organizzative necessarie in un’ottica di risoluzione dei problemi e di ottimizzazione del rapporto costi-benefici;
  • Promuovere progetti di miglioramento della qualità assistenziale della propria Unità operativa, sapendosi attivare quale attore di integrazione e di cambiamento nella sperimentazione di nuovi modelli organizzativi e assistenziali che promuovano la centralità del paziente e dei caregiver.
  • Sviluppare abilità nella programmazione, gestione e valutazione dei percorsi di apprendimento degli studenti, dei colleghi in inserimento o del personale di supporto, al fine di migliorare la qualità degli interventi e favorire lo sviluppo professionale;
  • Gestire le evidenze scientifiche disponibili ai fini della ricerca organizzativa e clinico-assistenziale, della presa di decisioni e dell’individuazione di percorsi assistenziali sicuri ed efficaci.

Le attività formative del Master comprendono 1500 ore (60 CFU) suddivise in attività didattiche frontali trasversali e distintive, di studio e lavoro individuale, di partecipazione a laboratori e Seminari e di stage e tirocini teorico-pratici presso strutture specialistiche interne ed esterne al San Raffaele.

La Facoltà di Medicina e Chirurgia attraverso il Centro di Ricerca e Innovazione Infermieristica (CeNRI) ha definito una matrice comune tesa ad identificare le aree di formazione trasversali a tutti i Master universitari di primo livello dell’area infermieristica attivabili in seno alla Facoltà.

Le attività didattiche trasversali (8 CFU totali) sono volte a ottimizzare e sinergizzare le risorse impegnate nei diversi Master al fine di garantire agli studenti dei diversi percorsi una medesima visione professionale, linguaggi condivisi e competenze trasversali comuni.

A questo LINK è disponibile il calendario delle lezioni.

 

Tabella sintetica delle Attività formative del Master in Assistenza infermieristica avanzata per il paziente critico

Apprendimento Attività formative Ore CFU
Apprendimento d’aula   Attività didattiche frontali trasversali 80 32
Attività didattiche frontali distintive 240
Studio e lavoro individuale 480
Apprendimento dall’esperienza Tirocinio\ Stage 450 18
Laboratori e Seminari 50 2
Stesura della tesi di Master 200 8
TOTALE 1500 60

 

Piano di studi

Denominazione dei Corsi di insegnamento (Corsi integrati) Durata in ore CFU acquisibili
Costi integrati trasversali    
1.       Strumenti per l’innovazione nei contesti clinici 40 4
2.       Strumenti per le pratiche cliniche basate sulle prove di efficacia 40 4
Totale Corsi integrati trasversali 80 8
Corsi integrati distintivi    
3.       L’assistenza avanzata al paziente critico con patologie Respiratorie e Neurologiche ad alta intensità assistenziale 80 8
4.       L’assistenza avanzata al paziente critico con patologie Cardiologiche ad alta intensità assistenziale 40 4
5.       Cura e sicurezza del paziente critico 80 8
Totale Corsi integrati distintivi 200 20
TOTALE 280 28

 

Apprendimento dall’esperienza

Le attività formative per l’acquisizione delle competenze attese mediante l’apprendimento dall’esperienza sono descritte nelle seguenti tabelle.

 

Apprendimento dall’esperienza

 

Tipologia Titolo dell’esperienza formativa Ore CFU
Tirocinio\ Stage Esperienze di tirocinio clinico o di Stage nei servizi 400 22
Approfondimento individuale, Stesura di report ecc. 150
Laboratori Progettazione e gestione dei laboratori per l’apprendimento dall’esperienza Laboratori applicativi per lo sviluppo delle competenze avanzate nell’assistenza al paziente critico 20 2
Attività seminariali Partecipazione a Seminari, Convegni, Gruppi di lavoro, ecc. 10
Approfondimento individuale Studio, elaborazione individuale sulle esperienze di Laboratorio e sui Seminari 20
Tesi Stesura elaborato di Tesi 200 8
TOTALE 800 32

 

Dettaglio sui Tirocini \ Stage

Tipologia di attività Ore CFU
Il percorso formativo proposto prevede lo svolgimento di periodi di tirocinio teorico-pratico presso strutture e servizi sanitari con finalità di applicare e sperimentare i modelli teorici appresi.I tirocini dovranno essere svolti sia all’interno che all’esterno dell’organizzazione. Nello svolgimento di questa esperienza lo studente sarà affiancato da un tutor con il quale avrà incontri finalizzati alla supervisione del processo di apprendimento e valutazione dei project work (Report). 550 22

In caso di superamento del numero massimo di iscritti, l’accesso al Master sarà subordinato ad una prova di selezione volta alla valutazione del livello di preparazione professionale attraverso la valutazione del Curriculum vitae del candidato e una prova scritta.

La graduatoria finale sarà formulata su 100 punti max così ripartiti:

Prova scritta (da 0 a 70 punti): 30 domande chiuse e aperte

Valutazione curriculum (da 0 a 30 punti):

  • valutazione titoli professionali e dell’esperienza lavorativa (0-10 punti)
  • valutazione del percorso di formazione continua degli ultimi 5 anni (0-10 punti)
  • valutazione eventuale attività di insegnamento (0-5 punti)
  • valutazione eventuali pubblicazioni (0-5 punti)