Responsabile del Curriculum:
Prof. Giancarlo Comi

 

L’obiettivo del dottorato di Neurologia Sperimentale è di fornire, agli iscritti, competenze di elevato livello e alta qualificazione, adeguate all’esercizio di attività di ricerca e professionali nell’ambito della neurologia sperimentale. Per neurologia sperimentale si intende l’insieme di attività di laboratorio e cliniche che consentono di mettere a punto e validare nuove strategie terapeutiche nell’ambito delle malattie neurologiche e psichiatriche.
Il dottorato prevede la formazione di esperti sia nell’ambito della ricerca di base delle neuroscienze che della ricerca clinica neurologica e psichiatrica. La continua interazione culturale tra i laboratori che si occupano dei meccanismi di base di funzionamento del sistema nervoso, i laboratori di ricerca pre-clinica che collocano gli elementi di base nel contesto patologico, e l’attività di ricerca clinica che da un lato propone alcuni quesiti scientifici e dall’altro sperimenta i prodotti della ricerca di base e pre-clinica, i.e. terapie, biomarcatori, procedure diagnostiche, è la nota caratteristica di questo programma di dottorato. Il dottorando in neurologia sperimentale sarà quindi formato in un contesto in cui la linea di demarcazione tra scienze di base, pre-cliniche e cliniche diventa meno netta e il formando si abitua a ragionare sul caso clinico con la mentalità del ricercatore e sulle scienze di base avendo sullo sfondo i quesiti clinici.

La formazione si sviluppano nelle seguenti aree che sono la conoscenza di elementi di: anatomia e fisiologia del sistema nervoso, statistica, neuroepidemiologia, meccanismi di base delle principali patologie neurologiche e psichiatriche,  principi che regolano la sperimentazione clinica sotto il profilo metodologico e principi di terapia delle principali patologie neurologiche. I dottorandi dovranno acquisire conoscenze specifiche in una o più discipline di base o cliniche attraverso la frequenza dei relativi laboratori e reparti di degenza.

Le linee principali di ricerca sono:
1) Comprensione dei meccanismi di danno e di recupero nelle patologie neurologiche e psichiatriche;
2) identificazione e validazione di target terapeutici;
3) validazioni di misure cliniche e paracliniche da impiegare nei trials clinici e nel monitoraggio delle nuove terapie;
4) ricerca e validazione di nuove terapie eziologiche, sintomatiche e riabilitative a livello sperimentale, preclinico e clinico.

 

La formazione avverrà in particolare nell’ambito delle malattie infiammatorie del sistema nervoso quali sclerosi multipla e neuropatie disimmuni, nell’ambito delle malattie neurodegenerative quali le demenze, la SLA e i disordini del movimento, nell’ambito delle malattie neuromuscolari, delle vasculopatie cerebrali, delle neoplasie cerebrali, epilessia e delle psicosi.

 

Tematiche specialistiche
Neuropatologia, neuroepidemiologia, neurologia clinica, neuro immunologia, neuroimaging, neuro genetica, neurofisiologia sperimentale, neuro embriologia, psichiatria, trials clinici.

Laboratori a.a. 2014/2015
Responsabile del Curriculum: Prof. Giancarlo Comi
DoS UNITA’ PROGETTO
AGOSTA FEDERICA Neuroimaging Quantitativo pdf_iconapdf_icona
BACIGALUPPI MARCO Immunologia pdf_icona
CASARI GIORGIO Neurogenomica pdf_icona
FILIPPI MASSIMO Neuroimaging quantitativo pdf_icona
LEOCANI LETIZIA
Borsa a Progetto NS2
Neurofisiologia Sperimentale pdf_icona
ROVERI LUISA pdf_icona

Di seguito i progetti inerenti la Sclerosi Multipla

DoS UNITA’ PROGETTO
CHAABANE LINDA Neurologia pdf_icona
COMI GIANCARLO Neurologia, Neurofisiologia clinica e Neuroriabilitazione pdf_icona
FARINA CINTHIA Neuroimmunologia pdf_icona
FILIPPI MASSIMO Neuroimaging quantitativo pdf_icona
MARTINELLI BONESCHI FILIPPO Genetics of Neurological Complex Disorder pdf_iconapdf_icona
MARTINO GIANVITO Neuroimmunologia pdf_icona
ROCCA MARIA ASSUNTA Neuroimaging della Sostanza Bianca del SNC pdf_iconapdf_icona