Il corso per il conseguimento del Master di secondo livello di Fisiopatologia Digestiva dell’Università Vita Salute S. Raffaele si propone di fornire ai partecipanti una valida ed aggiornata preparazione teorica e pratica nel campo della Fisiopatologia Digestiva.

Il risultato didattico atteso e da verificare attraverso tesi sperimentale e prove pratiche consiste:
a) Nell’acquisizione di nozioni teoriche sulla motilità esofagea, sulla malattia da reflusso gastroesofageo e sulla motilità dell’ano-retto.
b) Nell’acquisizione teorica e pratica delle tecniche di studio della motilità esofagea (manometria esofagea stazionaria standard e ad alta risoluzione), del reflusso gastroesofageo (pHmetria ed impedenziometria delle 24 ore) .
c) Nell’acquisizione teorica e pratica delle tecniche di studio della funzionalità dell’ano retto (manometria ano rettale e riabilitazione del pavimento pelvico mediante bio-feedback).
d) Nell’acquisizione  della gestione clinica del paziente con acalasia esofagea, con disordini minori della motilità esofagea, con malattia da reflusso gastroesofageo, con patologie funzionali ano-rettali .
e) Nell’acquisizione della gestione clinica del paziente con altre patologie funzionali dell’apparato digerente superiore ed inferiore.
f) Nell’acquisizione teorica delle tecniche (endoscopiche e chirurgiche) per il trattamento della malattia da reflusso gastro-esofageo e dell’acalasia.
g) Nell’acquisizione teorica delle tecniche per la riabilitazione del pavimento pelvico.

Finalità del corso
Il corso si prefigge l’insegnamento della fisiopatologia digestiva e in particolare delle tecniche di studio della motilità esofagea, della valutazione strumentale della malattia da reflusso gastroesfageo e della valutazione funzionale dell’ano-retto.
Il percorso di training prevede l’apprendimento della corretta esecuzione ed interpretazione di tracciati manometrici esofagei ed ano-rettali, così come la corretta esecuzione ed interpretazione di pHmetria e impedenziometria delle 24 ore.
Il corso si propone quindi di fornire al partecipante adeguate nozioni riguardanti le apparecchiature e le tecniche di fisiopatologia digestiva, nonché la capacità di valutare le indicazioni e l’appropriatezza ai diversi esami, i loro  vantaggi ed i limiti.
Inoltre, verranno dimostrate le più recenti procedure  endoscopiche per il trattamento della malattia da reflusso gastro-esofageo.
Verrà dato inoltre largo spazio all’attività pratica.

Sede amministrativa/organizzativa del corso:
Università Vita Salute San Raffaele, IRCCS Ospedale San Raffaele, Via Olgettina, 58 – 20132 Milano

Sede di svolgimento del corso:
Università Vita Salute San Raffaele, IRCCS Ospedale San Raffaele, Via Olgettina, 60 – 20132 Milano

Il periodo di svolgimento richiede 3 mesi di frequenza obbligatoria di durata mensile presso la sede del Master, nel corso di un anno accademico, con date da definirsi annualmente, comprendente tutte le attività formative con frequenza obbligatoria.

Al periodo mensile di presenza in reparto farà seguito un periodo trimestrale di attività a casa in cui il corsista arricchirà la propria preparazione attraverso l’attività a distanza via Web e lo studio personale.

Numero minimo di iscritti senza i quali il corso non viene attivato: 1
Numero massimo di ammessi: 4

Titoli di studio richiesti per l’ammissione:

  • Laurea in Medicina e Chirurgia
  • Abilitazione Medico Chirurgo
  • Titolo preferenziale: Specializzazione in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva, Gastroenterologia, Chirurgia dell’Apparato Digerente ed Endoscopia Digestiva e altre specialità affini.

Modalità di Valutazione

Punteggio massimo: 20 punti così suddiviso:

Curriculum Vitae et Studiorum:

  • Tesi di Laurea in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva o in altre discipline attinenti il corso e voto di Laurea in Medicina e Chirurgia: Massimo 5 Punti

Titolo di Specializzazione

  • Diploma di Specializzazione in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva, in Gastroenterologia, in Chirurgia dell’Apparato Digerente ed Endoscopia Digestiva, in Chirurgia Endoscopica e in specialità affini; Massimo 5 punti

Curriculum professionale e Anzianità lavorativa

  • Curriculum formativo professionale; anzianità di servizio presso strutture assistenziali; eventuali altri titoli: Massimo 5 punti.

Pubblicazioni scientifiche in materie attinenti il Corso: Massimo 5 punti.

In caso di parità di merito si tiene conto del voto di Laurea più alto.

Titoli utilizzati per la valutazione

  • Curriculum Vitae et Studiorum e Voto di Laurea
  • Titolo di Specializzazione
  • Anzianità lavorativa
  • Pubblicazioni Scientifiche

Direttore del Master: Prof. Pier Alberto Testoni