Il progetto del Center for Nursing Research and Innovation (CeNRI) nasce da un’esigenza di promozione, strutturazione e diffusione della ricerca in campo assistenziale svolta presso le diverse realtà del San Raffaele (Università, Istituto di ricerca, Ospedale). La missione del Centro è di migliorare la pratica e la sicurezza dei pazienti assistiti attraverso una maggiore integrazione tra la clinica e le più recenti prospettive di innovazione e di ricerca presenti in campo infermieristico.

Il background per ogni pratica infermieristica è costituto da conoscenze scientifiche e umanistiche unite a capacità pratiche, educative ed organizzative. Tuttavia, l’infermieristica come disciplina accademica è di recentissima costituzione in Italia (1994). Al contrario, a livello internazionale il suo sviluppo è ormai riconosciuto tanto a livello epistemologico (metodi e tecniche evidence-based per la risoluzione dei problemi assistenziali a livello clinico, relazionale educativo e gestionale), quanto ontologico (lo studio della natura dell’assistenza infermieristica come pratica di cura) ed etico (lo studio dei problemi etici e morali legati alla prassi infermieristica).

Le riviste scientifiche internazionali che si occupano di infermieristica sono raddoppiate nel corso degli ultimi dieci anni e CINAHL (Cumulative Index to Nursing and Allied Health Literature) indicizza ormai più di quattro mila riviste nel mondo, delle quali 72 con Impact Factor.

In letteratura si stanno accumulando evidenze sulla relazione tra quantità e qualità delle cure e esiti clinici dei pazienti. Un recente studio pubblicato su Lancet (Aiken et al, 2014) ha riscontrato che ad ogni paziente chirurgico in più gestito da un infermiere, aumenta del 7% il rischio di mortalità a 30 giorni (OR 1.068, CI 95% 1.031– 1.106), e che all’aumento del 10% di infermieri in possesso di una formazione accademica nel team di cura è associata una riduzione del rischio di mortalità del 7% (OR 0.929; CI 95% 0.886–0.973).

Parimenti stanno crescendo le evidenze che quantificano il risparmio economico ottenuto dalla ricerca clinica sui fenomeni infermieristici e dalla diffusione della standardizzazione nelle decisioni cliniche (pratiche basate sulle evidenze). Negli USA, notoriamente, i migliori risultati clinici e organizzativi in campo assistenziale sono ottenuti dai cosiddetti “Magnet Hospitals” (McClure et al. 1983; De Lucia et al. 2008) caratterizzati in particolare da presenza di manager infermieristici autorevoli e supportivi, modelli di assistenza orientati alla qualità delle cure (patient centred) e autonomia e responsabilità degli infermieri nel controllo della propria pratica clinica, in un contesto ad alta dinamicità interdisciplinare.

Le finalità deI CeNRI sono di catalizzare, sinergizzare e ottimizzare le risorse dedicate alla ricerca e all’innovazione per la sicurezza del paziente, l’efficacia del personale infermieristico e il miglioramento strategico delle prestazioni infermieristiche attraverso lo sviluppo dell’infermieristica e la diffusione e l’innovazione della pratica basata sulle evidenze. Il Centro, in prospettiva, può contribuire a sviluppare tutti gli ambiti di competenza descritti nello specifico settore disciplinare (DM 855/2015):

  • l’infermieristica clinica, preventiva e di comunità
  • l’infermieristica dell’area critica e dell’emergenza
  • la teoria dell’assistenza infermieristica
  • la metodologia della ricerca in campo infermieristico
  • la metodologia e l’organizzazione della professione infermieristica.

Il Centro intende facilitare la ricerca infermieristica per colmare il divario tra ricerca, istruzione e pratica infermieristica attraverso la promozione di uno spirito di ricerca, accelerando il trasferimento delle nuove conoscenze nella pratica, il coordinamento delle risorse di ricerca clinica, la promozione di studi allineati con le priorità di miglioramento strategiche, e il collegamento con altri ricercatori o centri di ricerca. In particolare, nel medio periodo (3 anni), il Centro intende:

  • Sviluppare protocolli di ricerca in grado di partecipare a finanziamenti nazionali e internazionali.
  • Facilitare lo sviluppo di Unità o Gruppi di ricerca clinica sui fenomeni dell’assistenza infermieristica nelle realtà cliniche più favorenti dell’Istituto.
  • Perseguire una collaborazione interdisciplinare all’interno dell’ateneo e una collaborazione inter- istituzionale su progetti o studi regionali, nazionali e internazionali, che siano allineati con la mission del Centro.

Nel lungo periodo il Centro potrà perseguire i seguenti obiettivi:

  • Favorire la capacità di interpretare, applicare e condurre una ricerca che migliori la cura del paziente in termini di qualità, costi e risultati, rafforzando la validità scientifica e l’efficacia della cura del paziente.
  • Fornire consulenza e formazione per individui, team e gruppi che contribuiscano a migliorare la pratica infermieristica, la cura del paziente e le performance organizzative.
  • Condurre valutazioni cliniche e le valutazioni tecnologiche su nuovi prodotti o presidi clinici che promuovano il miglioramento strategico delle prestazioni o la qualità di vita dei pazienti.
  • Fornire consulenza e formazione volta a migliorare la pratica infermieristica, la cura del paziente e le performance organizzative.
  • Produrre nuove conoscenze per la pratica infermieristica in tutti i campi della disciplina, e contribuire al trasferimento dell’innovazione nella pratica.

Il CeNRI svolge attività di ricerca cui contribuiscono docenti, ricercatori e clinici dell’Università e dell’Ospedale San Raffaele e collaboratori esterni all’Ateneo.

Consiglio Direttivo

Prof. Alessandro Del Maschio

Prof. Giuseppe Banfi

Prof. Roberto Chiesa

Prof. Massimo Clementi

Prof. Duilio F. Manara

 

Direttore

Prof. Duilio F. Manara

 

Comitato Scientifico

  • Giuseppe Banfi (UniSR, Fondazione Centro San Raffaele)
  • Luigi Beretta (UniSR, Anestesia e Rianimazione)
  • Fabio Ciceri (UniSR, Ematologia)
  • Emanuele Galli (OSR, CLI-UniSR)
  • Duilio F. Manara (UniSR, CLI-UniSR)
  • ssa Elisabetta Marzo (OSR, CLI-UniSR)
  • Roberts Mazzuconi (OSR, Direzione Sanitaria)
  • Francesco Montorsi (UniSR, Urologia)
  • ssa Dina Moranda (OSR, CLI-UniSR)
  • Matteo Moro (OSR, Controllo infezioni)
  • ssa Elisabetta Riva (OSR, Direzione Ufficio Ricerche Cliniche)
  • Stefano Rolandi (OSR, Servizio infermieristico)
  • ssa Anna Rossetti (OSR, Servizio infermieristico)
  • ssa Paola Rancoita (UniSR, CUSSB)
  • Andrea Salonia (UniSR, Urologia)
  • Antonio Secchi (UniSR, Medicina dei trapianti)
  • Carlo Signorelli (UniPR, Igiene)
  • Marcello Tirani (UniSR, Fondazione Centro San Raffaele)
  • ssa Giulia Villa (OSR, CLI-UniSR)

 

Segreteria Scientifica

Dr. Emanuele Galli (OSR, CLI-UniSR)

Segreteria

Sig.ra Cristina Pisani (OSR, CLI-UniSR)

Manara Duilio

E-mail: manara.duilio@hsr.it

Tel. 02-26434941

 

Galli Emanuele

E-mail: galli.emanuele@hsr.it

Tel. 02-26434940

 

Segreteria organizzativa

Sig.ra Cristina Pisani

E-mail: cenri@unisr.it

Tel. 02-26432522

 

Per iscriversi alla mailing list relativa alle attività del Centro di ricerca, scrivere a: cenri@unisr.it