L’Università Vita-Salute San Raffaele, classificata tra le migliori Università Italiane per la ricerca scientifica nell’ambito delle Neuroscienze, offre un programma di Dottorato in Neuroscienze Cognitive finalizzato all’alta formazione di laureati interessati a comprendere i processi neurali alla base delle funzioni cognitive e del comportamento, sia in condizioni di normalità che nelle malattie neurologiche e psichiatriche. Il Corso di Dottorato offre agli studenti l’accesso a numerosi ambiti di ricerca che si avvalgono di laboratori dedicati e delle più moderne metodiche neurofisiologiche e di neuroimmagine per consentire studi avanzati nelle aree tematiche proposte dal Dottorato:

  • neuroscienze del linguaggio
  • neurobiologia della memoria e dell’apprendimento
  • percezione e relazioni con l’azione
  • neuroscienze delle emozioni e dei processi decisionali
  • psicometria e modelli quantitativi

Il Dottorato risponde ad un crescente interesse verso le Neuroscienze Cognitive, con una proposta orientata a reclutare e formare giovani in possesso di una laurea magistrale ottenuta in campi formativi diversi, principalmente psicologi, ma anche biologi, biotecnologi, medici e filosofi, al fine di formare dei professionisti con un solido bagaglio di conoscenze e capacità di utilizzare le più moderne strumentazioni per lo studio delle funzioni cognitive e del comportamento in condizioni di normalità e di patologia.

Il corso di Dottorato si avvale di sinergie con reti internazionali stabilite da UniSR e dell’esperienza di docenti provenienti da Università estere con formazioni specialistiche di alto livello.

Coordinatore del Dottorato: Prof. Daniela Perani

 

Le procedure di ammissione al Corso di Dottorato in Neuroscienza Cognitive per l’a.a. 2019/2020 saranno pubblicate tra aprile e giugno 2019.

Il nostro corso di Dottorato in Neuroscienze Cognitive ha lo scopo di fornire un’eccellente formazione interdisciplinare.

Il Dottorato in Neuroscienze Cognitive rispecchia una implementazione dell’offerta formativa che si ispira ad una precisa impostazione culturale di integrazione di più discipline in un Ateneo che da sempre annovera tra i suoi compiti istituzionali quello di svolgere attività didattiche e di ricerca nel campo delle Neuroscienze Cognitive.

Il dottorando lavorerà sul progetto di ricerca con la supervisione del proprio Director of Studies e la consulenza scientifica di un secondo supervisore esterno.

Ogni anno il Corso di Dottorato Neuroscienze Cognitive offre un insieme di corsi che approfondiscono le più interessanti aree di ricerca di ciascun curriculum e contribuiscono a fornire agli studenti la formazione indispensabile per una solida preparazione che consenta, oltre alla ricerca svolta nell’ambito del proprio progetto di dottorato, un curriculum di successo per accedere al mondo accademico e della ricerca in senso lato. Un Programma trasversale di Corsi offre una formazione agli studenti in campo statistico-informatico, della gestione della ricerca, e di argomenti specifici della neuroanatomia funzionale, delle malattie neurologiche, psichiatriche e delle alterazioni del comportamento come oggetto di studio alle neuroscienze, delle neuroimmagini e della genetica. Una solida esperienza di ricerca in campi multidisciplinari delle neuroscienze cognitive può avere una grande ricettività a livello di istituzioni e aziende che operano nel settore.

È previsto che gli studenti svolgano un ruolo fondamentale nella vita della nostra comunità scientifica, partecipando a lezioni, workshop e seminari organizzati dall’ Università e dall’ Istituto Scientifico San Raffaele.

I dottorandi, inoltre, possono essere coinvolti nell’insegnamento e nelle attività di tutorato rivolte agli studenti dei corsi di Laurea UniSR.

Tutti i progetti di ricerca proposti sono esaminati dal Comitato Direttivo del Corso di Dottorato, per garantire che soddisfino i requisiti per una tesi triennale di Dottorato.

I diversi progetti di ricerca del Dottorato si avvalgono della presenza e dell’utilizzo di laboratori con tecnologie avanzate che consentono ai Dottorandi una ricerca di alto livello nell’ambito dei singoli progetti

  • Laboratorio di imaging MRI strutturale e funzionale
  • Laboratorio di imaging molecolare PET, PET/MRI
  • Laboratorio di neurofisiologia
  • Laboratorio di riabilitazione neurocognitiva
  • Laboratorio di neurofisiologia del sonno
  • Laboratorio di Azione, Percezione, Cognizione

 

Sono inoltre possibili collaborazioni con Centri di ricerca dell’Università (Centro di Neurolinguistica e Psicolinguistica, Centro, Interfacoltà per Studi di Genere), oltre all’accesso per gli specifici progetti di ricerca a data-base di pazienti neurologici, psichiatrici e con disturbi della personalità e dello sviluppo.

 

Di seguito è possibile visionare l’elenco dei Directors of Studies (e i link ai rispettivi CV) e i progetti che presentati per l’a.a. 2018/2019:

 

DoS
Unità
Progetto
ABUTALEBI JUBIN Centro per  la Neurolinguistica e la Psicolinguistica  
AGOSTA FEDERICA Neuroimaging delle malattie neurodegenerative
BENEDETTI FRANCESCO Psichiatria e Psicobilogia clinica
BOSIA MARTA Disease Unit per i Disturbi Psicotici
FERINI-STRAMBI LUIGI Medicina del Sonno
FILIPPI MASSIMO Neuroimaging quantitativo
FOSSATI ANDREA Disturbi della Personalità
MARIA LUISA GORNO-TEMPINI
LAMANNA JACOPO Neurobiologia dell’Apprendimento  
LEOCANI LETIZIA Neurofisiologia sperimentale e MAGICS Center  
LUZI LIVIO Centro di Ricerca sul Metabolismo  – Policlinico San Donato-IRCCS
MAFFEI CESARE Psicologia e Psicoterapia Clinica
MARTINO GIANVITO Neuroimmunologia
PERANI DANIELA Neuroimmagine molecolare e strutturale in vivo nell’uomo  
TETTAMANTI MARCO Neuroimmagine molecolare e strutturale in vivo nell’uomo  

Il numero delle posizioni disponibili è riportato annualmente nel bando di concorso (per l’a.a. 2018/2019 sono disponibili 5 posizioni).

A tutti gli studenti iscritti al corso di Dottorato si garantisce un contributo economico full-time.

Il mantenimento dello status di PhD Student e il rinnovo della borsa di studio dipendono dal risultato positivo di una verifica annuale sul progresso scientifico del progetto di ricerca.

Sono disponibili 4 posizioni con borsa (€ 18.000 lordi annui) e 1 posizione senza borsa, in questo caso il dottorando è finanziato dal laboratorio ospitante.

Le Spese annuali di ricerca sono coperte dai laboratori ospitanti.

Al secondo e al terzo anno, tutti gli studenti hanno a disposizione un budget di ricerca (€ 1.800 all’anno) che può essere utilizzato per la partecipazione a seminari e convegni. Le collaborazioni internazionali sono fortemente incentivate; qualora uno studente sia interessato a svolgere parte del progetto di ricerca presso enti esteri, l’importo della borsa di studio è aumentato, nella misura massima del 50% per un massimo di 8 mensilità.

Possono presentare domanda di partecipazione al Corso di Dottorato, senza limitazioni di età e cittadinanza, coloro che siano in possesso di una Laurea Magistrale o di analogo titolo accademico conseguito all’estero valido per l’ammissione al Dottorato.

I laureandi possono presentare domanda di ammissione purché conseguano il titolo entro il termine massimo del 31 ottobre 2018.

Le informazioni qui di seguito riportate sono un estratto, a titolo puramente informativo, di quanto riportato nel Bando di Concorso che rappresenta, nella versione italiana, l’unico mezzo di comunicazione legale dei relativi contenuti e pertanto, in caso di controversia, farà fede unicamente il testo del bando in lingua italiana.

Posizioni disponibili

Sono messi a concorso complessivi 5 posti e nel dettaglio:

4 posizioni con borsa

1 posizione senza borsa

Procedure d'ammissione

L’iscrizione dovrà essere effettuata esclusivamente online, attraverso il sito internet dell’Università Vita-Salute San Raffaele (http://intranet.unisr.it/esse3/Home.do).

Per essere ammessi alla prova di selezione, i cittadini italiani, comunitari, equiparati ed extracomunitari devono versare la quota di Euro 50.00 secondo la procedura proposta sul sito di iscrizione.

Si precisa che il solo pagamento della quota non costituisce iscrizione alla prova. Tale importo non sarà rimborsato qualunque siano le motivazioni della mancata partecipazione alla prova.

L’iscrizione alla prova prevede:

  1. Registrazione dei propri dati anagrafici e iscrizione al concorso – “Guida alla egistrazione”;
  2. Ad avvenuta registrazione, per poter procedere con la sottomissione della propria candidatura, il candidato dovrà accedere al link https://intranet.unisr.it/esse3/Home.do, effettuare il Login e procedere al pagamento della quota prevista per il concorso prescelto.
  3. Compilare quindi la domanda di ammissione al concorso mediante compilazione dell’apposito modulo elettronico.
  4. Una volta sottomessa la propria candidatura, allegare la documentazione richiesta nel bando.

Il candidato riceverà una mail di conferma di avvenuta sottomissione della domanda.

Domanda di ammissione

La domanda di ammissione al concorso deve essere redatta mediante compilazione dell’apposito modulo elettronico reperibile accedendo al link https://intranet.unisr.it/esse3/Home.do ed effettuando il Login.

Nella domanda il candidato dovrà inserire, oltre alla descrizione delle sue attuali attività di ricerca e degli interessi scientifici, tutte le informazioni richieste nel modulo on line.

I candidati dopo aver sottomesso la domanda di ammissione dovranno allegare, sempre nel medesimo portale, la seguente documentazione in file pdf:

  • copia firmata del modulo elettronico;
  • l’autocertificazione di laurea triennale con l’indicazione della votazione conseguita;
  • l’autocertificazione di laurea (vecchio ordinamento, o ciclo unico, o magistrale o specialistica) con l’indicazione della votazione conseguita e degli esami sostenuti;
  • SOLO per i candidati che non hanno ancora conseguito il titolo al momento della sottomissione della domanda on line, l’elenco degli esami sostenuti, l’indicazione delle votazioni ottenute e la votazione media conseguita;
  • copia del documento d’identità in corso di validità

 

Inoltre i candidati in possesso di titolo accademico straniero non ancora dichiarato equipollente/equivalente alla laurea dovranno allegare alla domanda i documenti utili a consentire alla Commissione Giudicatrice la dichiarazione di equivalenza, così come previsto all’articolo 2 del presente bando.

L’iscrizione al concorso deve avvenire tassativamente entro le ore 13:00 del 23 agosto 2018.

Le informazioni precedentemente riportate sono un estratto, a titolo puramente informativo, di quanto riportato nel Bando di Concorso che rappresenta, nella versione italiana, l’unico mezzo di comunicazione legale dei relativi contenuti e pertanto, in caso di controversia, farà fede unicamente il testo del bando in lingua italiana.

Modalità di selezione

L’ammissione ad uno dei Curriculum del Corso di Dottorato avviene previo superamento di una valutazione comparativa articolata in due fasi come indicato nel Bando di Concorso.

Prima fase di valutazione

Tale fase, per la quale non è richiesta la presenza dei candidati, non è pubblica, è effettuata dalla Commissione Giudicatrice e riguarda la valutazione:

  1. dei titoli presentati tramite la compilazione del modulo elettronico e precisamente curriculum vitae, tipo di laurea di primo e secondo livello e relative valutazioni, eventuali pubblicazioni su riviste internazionali e presentazioni di abstract a congressi;
  2. della dissertazione scritta, anch’essa inserita nel modulo elettronico relativa ai propri interessi di ricerca;
  3. delle lettere di referenza, trasmesse direttamente all’Ufficio Dottorati dell’Università direttamente dai referenti elencate dal candidato nella domanda di ammissione.

La Commissione Giudicatrice procede quindi con la valutazione comparativa dei titoli dei candidati  e predispone la graduatoria degli ammessi alla seconda fase.

Saranno ammessi solo i candidati che avranno ottenuto un punteggio maggiore o uguale al 50% del punteggio massimo attribuibile per la valutazione titoli (50 punti).

Seconda fase di valutazione

Questa fase di valutazione consiste in un colloquio scientifico ed attitudinale con la Commissione Giudicatrice secondo i criteri di valutazione stabiliti preliminarmente dalla Commissione stessa.

I candidati dovranno presentarsi al colloquio muniti di uno dei seguenti documenti di riconoscimento: carta d’identità, patente di guida, passaporto o eventuali altri documenti previsti dalla legge purché muniti di fotografia e di timbro o di altra segnatura equivalente, rilasciati da un’amministrazione dello Stato.

Il colloquio riguarderà:

  • la preparazione generale e specifica dei candidati;
  • la conoscenza della lingua inglese;
  • la capacità di analizzare e discutere uno dei papers che verranno forniti dalla Commissione;
  • la loro motivazione ad intraprendere il dottorato ed il successivo percorso professionale di ricerca.

Al termine della seconda fase di valutazione, la Commissione Giudicatrice stila, sulla base di una valutazione comparativa, la graduatoria finale.

Saranno considerati non idonei i candidati con un punteggio finale inferiore al 60% del punteggio totale attribuibile (100 punti).

Papers per i colloqui

Allegati

LETTERE DI REFERENZA – Allegato 1 (file word e file pdf)

Non saranno accettate lettere di referenza non redatte secondo il modello (Allegato 1) o pervenute con modalità differenti rispetto a quanto indicato nel Bando.


DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA – Allegato 2 (file word e file pdf)

Gli aventi diritto (cittadini italiani e dell’Unione europea), come previsto dal D.P.R. n. 445/00 e successive modificazioni e integrazioni, qualora presentino in copia dei certificati di laurea o per attestare le altre circostanze di cui agli art. 46 e 47 del suddetto D.P.R, dovranno consegnare, debitamente compilata e firmata, la dichiarazione sostitutiva di certificazione utilizzando l’Allegato 2

Attribuzione delle poszioni

La graduatoria finale è unica e viene aggiornata dopo ogni fase in caso di rinunce.

I candidati potranno accettare la posizione vinta rinunciando alla borsa. In tal caso il primo candidato in posizione utile subentrerà nella posizione con borsa

Procedure di assegnazione delle posizioni a bando (le procedure sono descritte nel dettaglio all’art.5.3 del bando):

  • Nella prima fase vengono assegnate le 4 borse
  • Una volta completata l’assegnazione delle posizioni con borsa, viene stilata una graduatoria sulla base delle assegnazioni e rinunce della fase precedente. Si procede quindi alla seconda fase con l’assegnazione della posizione senza borsa

Modalità e tempistiche di immatricolazione

Entro 2 giorni lavorativi per i vincitori di borsa e 5 giorni lavorativi per i vincitori di posizioni senza borsa, a decorrere dalla data di pubblicazione della graduatoria, i candidati risultati vincitori dovranno procedere alla formalizzazione dell’immatricolazione, tramite l’apposita pagina del sito (http://intranet.unisr.it/esse3/Home.do) accedendo con le credenziali ottenute in fase di Registrazione. Il perfezionamento dell’immatricolazione dovrà avvenire per tutti entro il 2° giorno lavorativo successivo all’immatricolazione online.

Nel caso in cui il candidato non proceda all’immatricolazione online nei tempi previsti oppure non perfezioni l’immatricolazione nei 2 giorni lavorativi successivi verrà considerato rinunciatario e decadrà dal diritto ad immatricolarsi.

Ogni qualvolta si concluda una fase di assegnazione e si proceda con la fase successiva o al momento della pubblicazione di eventuali riformulazioni della graduatoria, sul sito ne verrà data opportuna comunicazione e inoltre ai candidati che dovranno procedere con l’immatricolazione in quella fase verrà anche inviata, a mero scopo informativo, un’apposita comunicazione, tramite e-mail all’indirizzo di posta elettronica indicato in fase di registrazione.

Il mancato ricevimento della suddetta e-mail non potrà essere opposto rispetto alla mancata iscrizione al Corso di Dottorato secondo i tempi e le modalità descritte nel bando.