Università Vita-Salute San Raffaele
Università Vita-Salute San Raffaele
CERCA    ENGLISH
Homepage  Servizi agli studenti

Biblioteca San Raffaele

Biblioteca biomedica

 

PRESENTAZIONE

 

La Biblioteca nasce con l’Ospedale San Raffaele, intorno alla fine degli anni ’70, quale centro di raccolta della documentazione scientifica.

Nata per soddisfare le esigenze di recupero della documentazione scientifica dei medici/ricercatori OSR e posta all’interno dello stesso Ospedale, ha sviluppato il suo patrimonio investendo principalmente nelle collezioni di periodici e nell’acquisizione delle più importanti banche dati biomediche.

A partire dai primi anni ’90 è cominciato lo sviluppo della rete locale della Biblioteca con l’obiettivo di creare una biblioteca on-line per l’utenza dell’area sanitaria e dell’area scientifica. La erogazione dei servizi tramite le pagine Intranet della Biblioteca e un forte incremento degli abbonamenti on-line alle riviste hanno fatto sì che il tradizionale percorso utente-biblioteca-recupero informazione si sia letteralmente invertito in biblioteca-informazione-workstation utente.

 

Con la nascita dell’Università Vita-Salute ed il trasferimento nella nuova sede del DIBIT, la Biblioteca si è presentata completamente trasformata negli spazi e nei servizi a sostegno dello studio e della ricerca degli studenti e dei docenti.

 

Dislocata su un unico piano, la Biblioteca dispone di un’ampia e luminosa sala di consultazione con 136 postazioni per lo studio, 10 postazioni per le ricerche on-line, di cui 3 con la possibilità di elaborare i dati da parte degli utenti. 40000 sono i volumi di annate di periodici e oltre 350 sono gli abbonamenti attivi in versione cartacea e on-line, se esistente. La politica degli acquisti sta rivolgendo ingenti risorse verso l'acquisto di pacchetti di periodici elettronici dei maggiori editori in campo biomedico e ad oggi sono oltre 3500 gli e-journals posseduti dalla Biblioteca.

Il patrimonio monografico consta di ca. 12000 volumi, ed è in costante crescita parallelamente all'implementazione dei corsi universitari, ultimo dei quali il corso di laurea in Comunicazione, istituito nell'a.a. 2005-2006.

Grazie alla cosiddetta "collocazione a scaffale aperto" , tutto il materiale cartaceo è direttamente consultabile da parte dell'utente. Il catalogo elettronico della Biblioteca è realizzato con Techlib, un programma che permette la gestione integrata di tutti i servizi della Biblioteca.

La Biblioteca fa parte del Consorzio interbibliotecario SBBL (Sistema bibliotecario biomedico lombardo), la prima esperienza consortile italiana di grosse biblioteche nel campo biomedico e a Bibliosan, Consorzio creato dal Ministero della Salute, comprendente le biblioteche degli Istituti di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico (IRCCS), degli Istituti Zooprofilattici Sperimentali (IZS), dell’Istituto Superiore di Sanità (ISS), dell’Istituto Superiore per la Prevenzione e la Sicurezza sul Lavoro (ISPESL), dell’Agenzia per i Servizi Sanitari Regionali (AGENAS) e l'Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA).font>

 

Di notevole importanza, la Biblioteca ha recentemente acquisito un fondo di libri e documenti antichi sul tema del "contagio". La donazione proviene dal prof. D'Agostino, per anni presidente della Società Diabetologica Italiana, che ha dedicato la sua vita all'accrescimento di questa collezione. Il fondo conserva rarissimi e spesso unici documenti di sanità, tutti antecedenti all'Unità d'Italia.

 

 

ACCESSO ALLA BIBLIOTECA

L’accesso è consentito anche agli esterni, previa autorizzazione rilasciata dalla Biblioteca su presentazione di un documento di identità.

Sede, orari e organizzazione

Servizi

Regolamento

Catalogo