Psicopatologia forense e criminologia clinica

Psicopatologia forense e criminologia clinica

Durata1 anno
Crediti60
AccessoValutazione titoli
Linguaitaliano

Percorso formativo

La didattica frontale è divisa in moduli per meglio favorire l’apprendimento.

Il primo di questi “Elementi di Psicopatologia Forense e Criminologia Clinica”, che inizierà il 15 gennaio e si concluderà il 26 febbraio, è estremamente importante, in quanto  finalizzato all’apprendimento delle nozioni base che permetteranno di apprezzare i moduli successivi e  iniziare la fase dedicata ai tirocini.

Alla fine di questo modulo è prevista una verifica di apprendimento. Si tratta di un semplice test composto da alcune domande di psicopatologia e criminologia. Non è previsto alcun voto di merito ma solo un giudizio di idoneità.

 

Gli altri moduli saranno dedicati al trattare ed approfondire, tanto la metodologia peritale in ambito psicopatologico e criminologico, quanto l’osservazione della personalità in relazione al complesso tema della pericolosità sociale.

Vi sarà spazio anche per lezioni dedicate all’analisi dei fenomeni  criminali, alle indagini tanto di polizia giudiziaria quanto di tipo tecnico scientifico.

Questo tipo di lezioni saranno condotte da esperti del settore al fine di unire competenze teoriche ed esperienziali.

Le lezioni si terranno il martedì dalle 14 alle 18.  E’ consentita una percentuale massima di assenza pari al 20 %.

Ad ogni lezione saranno rilevate le presenze tramite un foglio firme. 

Progetto generale di articolazione delle attività formative e dei tirocini

Il corso si sviluppa, secondo le indicazioni del Regolamento dei Corsi Per Master Universitari dell’Università Vita-Salute San Raffaele emanato con decreto rettorale n° 852 del 13 Luglio 2004 e riferimenti normativi ivi indicati

a) Si tiene complessivamente nell’arco di 1 anno accademico

b) Ha frequenza Obbligatoria

c) Attribuisce 60 crediti formativi, acquisiti dallo studente attraverso:

  • lezioni frontali
  • attività didattica a distanza
  • tirocinio formativo*
  • seminari
  • progetti
  • attività di studio individuale
  • attività di tutorato

d) Tesi*

TIROCINI*

Dal mese di marzo è previsto l’inizio dei tirocinio. In preparazione a questo nel corso dei mesi di gennaio e febbraio sono previsti dei colloqui individuali al fine di meglio comprendere le esigenze formative di ogni singolo partecipante. All’esito di tale fase il collegio dei docenti procederà a predisporre un progetto di tirocinio per ogni singolo partecipante tenuto conto delle caratteristiche professionali e la disponibilità di tempo di ogni partecipante.

Sono in ogni caso previsti tirocini obbligatori che dovranno essere seguiti da tutti i partecipanti. Si tratta dei tirocini di Psicopatologia Forense e di Criminologia Clinica.

  • Tirocinio di Psicopatologia Forense  un modulo di tirocinio che si sviluppa in incontri di circa tre ore cadauno in cui verranno presentati casi reali di valutazioni psicopatologiche relative all’area civile e penale. Obbiettivo formativo è il raggiungimento di una capacità di lettura della complessità del caso e di redazione di un parere motivato. Il partecipante dovrà essere presente a tutti gli incontri e redigere una parere finale.

 

  • Tirocinio di Criminologia: un modulo di tirocinio che si sviluppa in incontri di circa tre ore cadauno  in cui verranno presentati casi di interesse criminologico. Obbiettivo formativo è il raggiungimento di una capacità di lettura della complessità del caso e di redazione di una relazione criminologica. Il partecipante dovrà essere presente a tutti gli incontri e redigere un parere finale.

I moduli obbligatori si terranno tendenzialmente il martedì mattina in modo da favorire i partecipanti. Saranno fissati anche alcuni moduli in altre giornate in modo che tutti possano partecipare.

Per quanto riguarda le informazioni su altri moduli di tirocinio riceverete maggiori informazioni in sede di colloqui individuali.


 

TESI FINALE

Per il conseguimento del titolo è prevista la discussione di una tesi finale.

Nel mese di Maggio il Collegio dei Docenti proporrà alcuni argomenti che potranno essere trattati dai partecipanti al Master tanto individualmente quanto in gruppi ristretti.

Ad ogni partecipante verrà affidato un relatore.

Entro la metà di Settembre dovrà essere presentato un progetto di tesi con relativa bibliografia di riferimento.

L’elaborato finale dovrà essere consegnato al relatore entro il 15 Novembre.

La data di discussione verrà fissata nel mese di dicembre.