Psicologia ospedaliera: importanti riconoscimenti al lavoro svolto dalla Dottoressa Portaluppi in UniSR

03 febbraio 2017


“Psicologo risorsa importante in corsia per chi affronta la dialisi”: così il Corriere.it  ha recentemente intitolato un articolo che pone i riflettori sullo psicologo in corsia, figura che sta via via assumendo una maggior importanza, ma che deve ancora consolidarsi all’interno della realtà ospedaliera.

L’ispirazione viene dal lavoro di ricerca  Studio multicentrico di valutazione psicologica dei pazienti affetti da Irc in trattamento emodialitico e peritoneale”; tale studio è oggetto del progetto di tesi ( già vincitore del Best Poster  al convegno annuale del Sin) della Dott.ssa Portaluppi, neolaureata presso la Facoltà di Psicologia dell’Università Vita-Salute San Raffaele (relatore: dottoressa Ratti, Docente a contratto per la Facoltà di Psicologia, Psicologa e Psicoterapeuta del Servizio di Psicologia Clinica e della Salute; correlatore: dott.ssa Donatella Spotti, direttore della Unità Operativa di Nefrologia e Dialisi dell’IRCCS Ospedale San Raffele.

La ricerca, svolta all’interno di uno studio multicentrico, presenta le caratteristiche di un’action-research che permette di fornire al paziente il confronto con gli aspetti emotivi legati all’esperienza della propria patologia, in particolar modo nei Centri Dialisi in cui non è presente un Servizio di Psicologia.

“A differenza di altri reparti, a partire dall’oncologia, in cui la figura dello psicologo è abbastanza consolidata, con questo studio abbiamo avuto la possibilità di mostrare anche l’importanza di una presa in carico efficace di aspetti psicologici all’interno della nefrologia”  racconta al Corriere.it la Dottoressa Portaluppi, sottolineando la specificità e i risvolti della ricerca condotta e l’importanza della collaborazione tra psicologi e medici.

Il progetto di tesi dà ampia voce alla già “attiva collaborazione tra  Servizio di Psicologia Clinica e della Salute dell’Ospedale San Raffaele e il Servizio di Nefrologia, Dialisi e Ipertensione, che prende vita già nel 2011,  non solo attraverso l’attività clinica ma anche nelle aule dell’ Università Vita-Salute San Raffaele attraverso una preparazione teorica, svolta dalla Dottoressa Spotti, all’interno del corso Teorie e tecniche dell’intervento dello Psicologo in Ospedale” come viene dichiarato dalla Dottoressa Monica Maria Ratti.

Per  approfondire il tema è disponibile, cliccando sull’immagine, l’intervista alla dott.ssa Portaluppi, alla dott.ssa Ratti ed alla dott.ssa Spotti.

Ti potrebbero anche interessare