Bando PON 2021 - Ricerca e Innovazione - Tematica Green

Bando PON 2021 - Ricerca e Innovazione - Tematica Green

L’ammissione avviene previo superamento di una valutazione comparativa articolata in due fasi di seguito descritte.

Ai fini delle graduatorie finali, che saranno espressa in centesimi, potranno essere attribuiti fino ad un massimo di 30 punti ai titoli presentati, al progetto scritto ed alle referenze del candidato e fino ad un massimo di 70 punti alla seconda fase di valutazione. 

Verranno pubblicate graduatorie distinte per ogni Corso di Dottorato.
 

Prima fase di valutazione

Questa fase è effettuata dalla Commissione di ogni Corso di Dottorato e non richiede la presenza dei candidati e riguarda la valutazione: 

  • del curriculum vitae e delle informazioni inserite nel modulo elettronico tra cui anche pubblicazioni e abstract
  • tipo di laurea (vecchio ordinamento, magistrale o specialistica e triennale) e relative votazioni finali di laurea (inclusa triennale);
  • della dichiarazione scritta relativa ai propri interessi di ricerca;
  • delle lettere di referenza 

Sulla base della documentazione ricevuta e dei criteri di valutazione preliminarmente stabiliti, ogni Commissione Giudicatrice procederà con la valutazione comparativa dei candidati. 

Le Commissioni Giudicatrici predisporranno quindi le graduatorie della prima fase di valutazione.

Solo i candidati che avranno ottenuto un punteggio maggiore o uguale al 50% del punteggio massimo attribuibile per la valutazione dei punti di cui all’art. 5.1, lettere a., b., c. (30 punti) saranno ammessi alla fase successiva.

Seconda fase di valutazione

Questa fase consiste in un colloquio scientifico ed attitudinale con la Commissione Giudicatrice secondo i criteri di valutazione stabiliti preliminarmente dalla Commissione stessa. 

Ogni candidato effettuerà il colloquio con la Commissione Giudicatrice del Corso di Dottorato per cui ha presentato domanda.

Ai candidati ammessi ai colloqui, saranno fornite 3 pubblicazioni (differenti per ogni Corso), selezionate dalle Commissioni, tra cui i candidati stessi dovranno scegliere quella da discutere durante il colloquio. Le pubblicazioni saranno caricate sul sito.

Il Colloquio riguarda inoltre la preparazione generale e specifica dei candidati, nonché la loro motivazione ad intraprendere il dottorato ed il successivo percorso professionale di ricerca ed essendo sostenuto in inglese costituisce prova di lingua.

I colloqui o parte di essi saranno tenuti in lingua inglese e costituiranno prova di lingua.

Al termine di questa fase, le Commissioni Giudicatrici stileranno le graduatorie finali sulla base di una valutazione comparativa.

Saranno considerati non idonei i candidati con un punteggio finale inferiore al 60% del punteggio totale attribuibile (100 punti).
 

Attribuzione delle posizioni

L’attribuzione avviene sulla base della posizione nella graduatoria finale e delle preferenze dichiarate dai candidati nell’ambito del Corso di Dottorato per cui hanno presentato domanda di ammissione.

Le graduatorie finali  sono aggiornate in caso di rinunce e/o decadenze. 

Per ogni Corso, le borse saranno assegnate al primo candidato idoneo in graduatoria finale che le abbia selezionate come prima scelta al momento della sottomissione della domanda di ammissione a concorso.

Le  borse non indicate da alcun candidato idoneo in graduatoria finale come prima scelta al momento della sottomissione della domanda di ammissione a concorso, saranno assegnate al primo candidato idoneo in graduatoria finale che le abbia selezionate come seconda scelta.
 

Link Utili