Corso di laurea Infermieristica

L’ infermiere e l’assistenza infermieristica

La figura dell’infermiere è definita dal Profilo professionale (D.M. 14 settembre 1994 n. 739), per il quale egli è responsabile dell’assistenza infermieristica e come tale svolge funzioni di prevenzione delle malattie, assistenza ai malati di tutte le età e educazione sanitaria rivolte a singoli, alla famiglia o alle collettività.

Le caratteristiche dell’assistenza infermieristica sono di natura tecnica, ad esempio la gestione della ventilazione invasiva o non invasiva dei pazienti con insufficienza respiratoria, di natura relazionale, come per esempio l’accompagnamento all’accettazione di una condizione cronica quale il diabete o le disabilità postraumatiche, e infine di natura educativa quando l’infermiere attua un progetto educativo per l’autocura in previsione della dimissione ad esempio di un paziente operato di bypass aortocoronarico.

Per svolgere tali funzioni, l’infermiere attua un ragionamento clinico che lo porta prima ad identificare i problemi assistenziali della persona, utilizzando anche strumenti di misurazione validati a livello internazionale, successivamente a pianificare e gestire gli interventi infermieristici per la loro risoluzione fondati sulle migliori prove di efficacia descritte in letteratura, ed infine a valutarne gli esiti.

Nel suo agire, l’infermiere è guidato dal Codice Deontologico degli infermieri italiani (17 gennaio 2009) nello sviluppo dell’identità professionale e nell’assunzione di un comportamento eticamente responsabile e la cui  inosservanza è sanzionata dal Collegio Professionale. Esso fornisce indicazioni sui seguenti temi: principi etici della professione, rapporti con la persona assistita, rapporti professionali con colleghi ed altri operatori e rapporti con le istituzioni.

L’Assistenza Infermieristica è focalizzata non sulla malattia ma sulla persona – o come diceva agli inizi del Novecento Beatrice Walter, se la medicina cura la malattia dell’uomo, “noi infermiere ci prendiamo cura dell’uomo malato”.

Il conseguimento della Laurea in infermieristica consente l’inserimento nel mondo del lavoro, in Italia, previa iscrizione al Collegio provinciale degli infermieri e al relativo Albo professionale.

 

L’assistenza infermieristica è centrata sulla persona e non sulla malattia: se la medicina cura la malattia, l’infermiere si prende cura dell’uomo malato.