Informazioni

Legge della Regione Lombardia 13 dicembre 2004, n. 33 “Norme sugli interventi regionali per il diritto allo studio universitario”.
Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 9 aprile 2001 “Uniformità di trattamento sul diritto agli studi universitari, ai sensi dell’art. 4  della legge 2 dicembre 1991, n. 390”. Decreto Legislativo 29 marzo 2012, n. 68 “Revisione della normativa di principio in materia di diritto allo studio e valorizzazione dei collegi universitari legalmente riconosciuti”.

L’Università Vita-Salute San Raffaele, al pari delle altre Università statali e non statali, si attiene per quanto riguarda le borse di studio e l’esonero dal pagamento delle tasse e contributi universitari alle disposizioni generali emanate dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri nell’aprile 2001, al Decreto Legislativo 68/2012 ed alle leggi regionali.

I benefici per il diritto allo studio, annualmente messi a concorso, sono:

  • borse di studio;
  • integrazioni per la partecipazione ai programmi di mobilità internazionale
  • servizio di ristorazione gratuito per gli studenti idonei/beneficiari di borsa di studio (1 pasto al giorno);
  • servizio abitativo a tariffa agevolata.

Possono partecipare al bando tutti gli studenti che abbiano determinati requisiti economici, di merito e regolarità negli studi, indicati nel bando di concorso.

La domanda per i benefici segue un iter indipendente rispetto alla procedura di immatricolazione. Ciò significa che essa può essere presentata, nel rispetto dei termini previsti, anche prima di procedere all’immatricolazione.

Nel caso in cui uno studente, che abbia presentato domanda e sia stato riconosciuto idoneo, decida poi di non procedere all’immatricolazione, perde il suo stato di idoneo.

ISEE per il diritto allo studio universitario

La valutazione dei requisiti economici è regolamentata dalla disciplina I.S.E.E. (Indicatore della Situazione Economica Equivalente).

Per ottenere l’attestazione ISEE universitario si deve compilare la Dichiarazione Sostitutiva Unica (DSU) che contiene informazioni sul nucleo familiare, sui redditi e sui patrimoni di ogni componente il nucleo familiare e che deve essere presentata presso uno dei seguenti soggetti:

  • ai Centri di Assistenza Fiscale (CAF);
  • al proprio Comune;
  • all’INPS.

Gli studenti dell’Università Vita-Salute San Raffaele possono rivolgersi al centro di assistenza fiscale Assocaaf per ottenere l’attestazione ISEE universitario. Per poter usufruire di tale servizio gli studenti dovranno farne richiesta scrivendo all’indirizzo e-mail: segreteria@assocaaf.it e specificando: nome e cognome, numero di telefono e richiesta per “Attestazione ISEE per le prestazioni agevolate per il diritto allo studio universitario”.

Si segnala che l’attestazione ISEE, ai sensi della nuova normativa, viene rilasciata non prima di 10 giorni lavorativi (due settimane circa) dalla presentazione della Dichiarazione Sostitutiva Unica (DSU) e pertanto gli studenti interessati a presentare domanda, devono richiedere per tempo l’attestazione ISEE per le prestazioni agevolate per il diritto allo studio universitario ai CAF o agli altri soggetti abilitati al rilascio.

Formazione delle graduatorie

Tutti gli studenti che rientrano nei parametri richiesti dal bando sono chiamati “idonei” e hanno diritto all’esonero dal pagamento delle tasse e contributi universitari, fatte salve le condizioni di merito illustrate nel bando.

La stessa graduatoria che stabilisce gli idonei, fissa anche i beneficiari delle borse di studio. In pratica l’Università, sulla base dei fondi assegnati dalla Regione Lombardia, determina il numero degli studenti che, oltre all’esonero dalle tasse, beneficiano anche di una borsa di studio, il cui importo viene fissato di anno in anno e stabilito in base alla situazione economico-patrimoniale del nucleo familiare ed al luogo di residenza dello studente (in sede, pendolare o fuori sede).

In sintesi, la graduatoria è costituita, nel seguente ordine, da studenti:

  • idonei e beneficiari (cui spetta l’esonero dal pagamento delle tasse e contributi universitari e la borsa di studio);
  • idonei non beneficiari (esonerati dal pagamento delle tasse e contributi ma che non beneficiano della borsa di studio).

Assegnazione delle borse di studio

Agli studenti beneficiari di borsa di studio verrà erogata la prima rata (pari alla metà dell’importo della borsa erogabile in denaro) entro il 31 dicembre di ogni anno, mentre il saldo dell’importo della borsa verrà erogato entro il 30 giugno agli iscritti ad anni successivi al primo ed entro il 30 settembre agli iscritti ad un primo anno di corso, solo se lo studente avrà conseguito il numero di crediti formativi universitari (CFU) indicati nel bando di concorso entro il termine ivi stabilito.

Per eventuali chiarimenti circa i requisiti di merito richiesti per l’erogazione del finanziamento: dirittoallostudio@unisr.it