Neuroradiologia interventistica Endovascolare

Il distretto anatomico cerebro-spinale e del capo-collo nonché le diverse patologie vascolari ischemiche, emorragiche, traumatiche e malformative o le lesioni vascolarizzate neoformate sia craniche che spinali, rappresentano una gamma di condizioni di alta specificità tecnica e clinica, non affrontabili in maniera e con competenze tipiche di altri distretti. Questo in relazione alla:

  • complessità fisiopatogenetica;
  • specifica diagnostica clinica e strumentale, diversa in fase iperacuta e nelle fasi successive, e che coinvolge spesso l’assistenza rianimatoria, la degenza e la riabilitazione;
  • specifica terapia anche in condizioni di ristretta finestra temporale, che coinvolge diverse specialistiche, differenti tecniche e modalità, mediche (fibrinolisi sistemica), endovascolari, neurochirurgiche, maxillo-facciali;
  • necessità di creazione di ben definiti percorsi extra e intra-ospedalieri che trovano la loro completa realizzazione in ospedali e strutture dedicate all’interno di reti Hub&Spoke.

Proprio per la sua specificità, questo ambito va affrontato e gestito da personale medico e non medico competente, formato e continuamente aggiornato e in numero sufficiente a garantire un’adeguata assistenza a tutti i cittadini affetti da patologie cerebrovascolari sia ischemiche che emorragiche, omogenea su tutto il territorio nazionale.

Per rendere pienamente efficiente questo progetto, si rendono necessarie la definizione e la caratterizzazione delle figure professionali mediche che sono chiamate ad essere determinanti in questa attività. Sarà necessaria un’adeguata programmazione basata sulle esigenze assistenziali per far si che i diversi specialisti formati operino all’interno di UO di Neuroradiologia mantenendo le competenze acquisite.

Questo Master si propone come completamento super-specialistico dell’iter formativo della Scuola di Specializzazione in Radiodiagnostica, in grado di fornire adeguata formazione tecnica e clinica per le figure professionali che potranno essere attrici nei Centri di Neuroradiologia Interventistica.

Il percorso è rivolto a medici che abbiano adeguati requisiti, in particolare costituiti da conoscenze di base di angiografia e di tecniche diagnostiche TC e RM.

L’attivazione di questo Master nasce dall’esigenza di adeguare la formazione accademica e di mantenere elevata la qualità dell’attività assistenziale ma riceve ulteriore stimolo della recente riorganizzazione della “Rete Ictus” nel Sistema Sanitario Nazionale (DM 70 del 4 aprile 2015 – Decreto del Ministro della Salute di concerto con il Ministro dell’Economia e delle Finanze recante definizione degli standard qualitativi, strutturali, tecnologici e quantitativi relativi all’assistenza ospedaliera).