In Wound Care

E' disponibile un formato stampabile degli impegni didattivi e formativi.

Progetto generale di articolazione delle attività formative e dei tirocini.

CALENDARIO LEZIONI E ATTIVITÀ FORMATIVE
Denominazione dei corsi di insegnamento (Corsi integrati) Durata in ore CFU acquisibili
Moduli trasversali    
1. Strumenti per l’innovazione nei contesti clinici 40 4
2. Strumenti per le pratiche cliniche basate sulle prove di efficacia 40 4
Totale moduli trasversali 80 8
Moduli specialistici    
3. L’assistenza avanzata al paziente con lesioni cutanee: inquadramento, valutazione e trattamento 50 5
4. Cura e sicurezza del paziente con lesioni cutanee 45 4.5
5. La presa in cura della persona con lesioni cutanee 40 4
6. La presa in cura della persona con complicanze vulnologiche 65 6,5
Totale moduli specialistici 200 20
Totale 280 28

Altre forme di apprendimento

Tipologia di attività Durata in ore CFU acquisibili
1) Approfondimenti teorici clinico assistenziali, organizzativi e di didattica e ricerca (280 ore) studio individuale (420 ore) 700 28
2) Apprendimento dall’esperienza: Tirocini o Stage (450 ore), Laboratori, Seminari ecc. (indicativamente 75 ore di presenza e 75 di studio\lavoro individuale) 600 24
3) Produzione dell’Elaborato finale (Tesi) 200 8
TOTALE 1500 60

Attività di Tirocinio formativo teorico-pratico

Tipologia di attività Durata in ore CFU acquisibili
Il percorso formativo proposto prevede lo svolgimento di periodi di tirocinio teorico-pratico presso strutture e servizi sanitari con finalità di applicare e sperimentare i modelli teorici appresi.

 

I tirocini dovranno essere svolti sia all’interno che all’esterno dell’organizzazione. Nello svolgimento di questa esperienza lo studente sarà affiancato da un tutor con il quale avrà incontri finalizzati alla supervisione del processo di apprendimento e valutazione dei project work (Report).

450 18

Il Corso per Master Universitario in Wound Care è rivolto a professionisti in possesso della laurea in Infermieristica (L. 251 del 10-08-2000; DM 19-02-2009, classe L/SNT1), che intendano acquisire o perfezionare le competenze assistenziali necessarie alla gestione avanzata delle lesioni cutanee.
Fattori demografici e epidemiologici quali l’aumento della popolazione anziana e di quella affetta da patologie croniche ha determinato un aumento del numero di persone affette da lesioni cutanee. La prevalenza delle sole ulcere da pressione è stimata al di sopra del 15% di tutti i pazienti ricoverati in strutture ospedaliere. Negli ultimi vent’anni, la letteratura scientifica ha abbondantemente consolidato le evidenze in merito all’efficacia degli interventi infermieristici per la prevenzione e cura delle lesioni cutanee.