La Facoltà di Filosofia dell’Università Vita-Salute San Raffaele si trova in uno dei maggiori centri di ricerca europei, che pone la persona, la conoscenza e la salute al centro dei propri interessi. Essa ha fin dall’inizio inteso la filosofia come un’attività culturale profondamente legata alle questioni pressanti del nostro tempo. La missione della Facoltà è quindi il ripensamento critico di tutte le forme del fare, a cominciare dalle pratiche di cui è intessuta la civiltà contemporanea. Un corso di studi in filosofia ha infatti una fondamentale importanza e utilità se abilita a pensare la nostra relazione con il mondo. La filosofia deve essere insegnata e praticata come “pensiero concreto”.

Sempre in questa prospettiva, perde significato la contrapposizione tra cultura tecnico-scientifica da un lato e cultura umanistico-filosofica dall’altro. Il pensiero non può limitarsi a commentare dall’esterno la prima, ma deve scandagliarne dall’interno i presupposti e i modelli; così come, d’altra parte, la comprensione del passato culturale in tutta la sua complessità costituisce un esercizio indispensabile anche per abitare il presente, per viverne e comprenderne il peculiare sapere.

Il Corso di Laurea in Filosofia si articola intorno a quattro grandi aree:
• la domanda circa i fondamenti del pensiero e del reale (logica, fenomenologia, metafisica e teologia);
la ricerca scientifica sulla natura, sull’uomo e sul linguaggio (filosofia del linguaggio, filosofia della mente e scienze cognitive);
la riflessione sul giusto e il bene, individuale e pubblico (filosofia morale e politica);
• l’indagine storica sulle idee, le culture e le civiltà (storia della filosofia, storia delle idee).

Ciascuna area ha puntato sull’eccellenza dei docenti e sulla promozione dei giovani ricercatori (con una grande attenzione al programma di dottorato) ed è indagata in uno strettissimo dialogo fra professori e studenti da un lato e operatori del mondo delle scienze, della politica, delle arti, dell’industria e dell’economia dall’altro.

Preside della Facoltà: Prof. Roberto Mordacci

Presidente del Corso di Laurea: Prof. Matteo Motterlini

Lo studio della filosofia è una dimensione funzionale alla pratica competente delle nuove professioni, dall’analisi e gestione dei flussi della conoscenza alla gestione della cosa pubblica (politica, diritto, sociologia, etica pubblica), dall’organizzazione aziendale alle professioni connesse alla rete e al mondo del virtuale.
Attraverso la formazione filosofica si potranno costituire professionalità in grado di valutare criticamente gli sviluppi dell’età contemporanea e di inserirsi attivamente nelle realtà produttive, per esempio come operatori culturali nel contesto di enti pubblici e privati o come operatori negli ambiti dell’etica applicata (bioetica, etica ambientale, degli affari, della politica), dell’editoria, della formazione e dello sviluppo delle risorse umane, dell’interazione uomo-macchina, della pubblicità e della comunicazione aziendale.
La laurea triennale costituisce inoltre il necessario percorso di avvio alla ricerca e all’insegnamento nelle scuole e nelle università, cui si accede tramite la Laurea Magistrale e i successivi percorsi formativi.

La laurea triennale offre una solida e ampia formazione di base in filosofia. Pensare criticamente significa entrare in possesso dell’insieme dei contenuti e degli strumenti argomentativi che rendono possibile la comprensione delle più profonde dinamiche socioculturali e politiche del nostro tempo. Gli autori e i temi della tradizione, cui è dedicata una grande cura, sono proiettati sulle problematiche storiche, economiche dell’epoca presente, in modo che i laureati siano capaci di un pensiero differente e creativo rispetto allo stato della cultura contemporanea. Tali questioni sono poi questioni eterne, sempre ritornanti nella storia dell’uomo e in particolare nella tradizione occidentale, che ha trovato proprio nella filosofia la forma principale della sua interrogazione sull’uomo e sul mondo. Gli insegnamenti, molti dei quali articolati in moduli e seminari, forniscono un quadro d’insieme unitario e organico delle diverse parti della filosofia. Attraverso queste modalità, gli studenti si impadroniscono dei contenuti e degli strumenti che la tradizione filosofica ha messo a punto nei secoli per affrontare le questioni fondamentali di ogni tempo. Vengono così attraversate, in una visione unificata, le quattro aree tematiche che caratterizzano la Facoltà (la teoresi, le scienze, la morale, la storia), con la possibilità di avviare fin da subito una preparazione orientata verso la laurea magistrale.

Lo studio della filosofia deve divenire una dimensione funzionale alla pratica competente delle nuove professioni, dalla genomica alla gestione della cosa pubblica, dall’organizzazione aziendale alle professioni connesse alla rete e al mondo del virtuale.

L’approfondimento delle problematiche filosofiche nel contesto determinato dalla straordinaria evoluzione delle tecnologie dell’informazione risulta infatti necessario per stabilire in primo luogo il fine che la rete delle comunicazioni, in quanto mezzo e strumento di gestione della relazione universale, tende a perseguire e costituisce l’indispensabile chiave di lettura e interpretazione dei fenomeni ad essa connessi.

Attraverso la formazione filosofica si potranno costruire professionalità in grado di valutare criticamente gli sviluppi dell’età contemporanea e di inserirsi operativamente nelle realtà produttive.

Le possibili figure professionali emergenti da questo Corso di Laurea sono le seguenti:

  • operatori nell’ambito dei sistemi informatici, del multimediale (technical writer, addetti all’editoria elettronica, webmaster), del commercio elettronico e dell’intermediazione on-line (e-commerce, e-marketplace);
  • operatori nell’ambito della pubblicità e della comunicazione aziendale (pubbliche relazioni, servizio clienti, advertising, marketing);
  • operatori nell’ambito dell’editoria (tradizionale ed elettronica);
  • operatori nell’ambito della formazione e dello sviluppo delle risorse umane (formatori e responsabili della formazione);
  • operatori nell’ambito dell’etica applicata (esperti di bioetica, di etica ambientale, di etica degli affari e della politica).