Scuola di Formazione Patristica – Pensiero patristico e pensiero contemporaneo: il ruolo della storia e del linguaggio.

22 June 2018


20 e 21 Luglio – Monte Tabor in Illasi, Verona
La Scuola di Formazione Patristica, promossa dal Centro di Studi Patristici “Genesis”, intende proporre delle occasioni di approfondimento e di discussione su argomenti fondamentali nella storia del pensiero cristiano europeo attraverso gli strumenti contemporanei dell’indagine storico-filosofica e grazie al contributo dei più qualificati specialisti, italiani e stranieri, del settore.

La 1a Edizione della Scuola di Formazione Patristica si terrà quest’anno, nei giorni 20 e 21 Luglio, presso la suggestiva sede del Monte Tabor in Illasi, Verona, e il tema sarà: “Pensiero patristico e pensiero contemporaneo: il ruolo della storia e del linguaggio”.

I relatori della 1a Edizione saranno il Prof. Marcello La Matina (Università di Macerata) e il Prof. Leonardo Lugaresi (Associazione Patres, Bologna)

Per informazioni genesis@unisr.it

 

Di seguito il profilo biografico dei relatori della 1a Edizione:

 

Prof. Marcello La Matina (Università di Macerata) ha studiato Filologia greca all’Università di Palermo e Filosofia del Linguaggio all’Università di Frankfurt an der Oder. Insegna dal 2002 Filosofia del Linguaggio presso l’Università di Macerata. Ha scritto saggi di letteratura e musica greca antica, di filosofia patristica, di semiotica teorica e di cultura tardoantica. Coltiva intensivamente gli autori greci insieme ad autori contemporanei, come L. Wittgenstein, D. Davidson, N. Goodman, E. Anscombe, M. Heidegger e C. Yannaras. Il suo progetto filosofico mira allo sviluppo di un approccio apofatico e liturgico alla filosofia del linguaggio, una riflessione, insomma, che raccolga le indicazioni dei Padri greci, in particolare dei Cappadoci, e restituisca pensosità alle domande dei moderni sul senso del linguaggio e del rito, del suono e del significante, nel divenire umano dell’uomo. Il suo volume più recente è L’accadere del suono (Mimesis, 2017); entro l’anno è attesa la pubblicazione del volume Archäologie des Signifikanten (Neumann, 2018).

 

Prof. Leonardo Lugaresi (Associazione Patres, Bologna), studioso di patristica e storia del cristianesimo antico, si è prevalentemente occupato dei rapporti tra cristianesimo antico e cultura greco-romana tra I e V secolo. Tra i suoi lavori, l’edizione con traduzione e commento delle due orazioni di Gregorio Nazianzeno contro l’imperatore Giuliano (Contro Giuliano l’Apostata. Orazione IV, Firenze 1993 e La morte di Giuliano l’Apostata. Orazione V, Firenze 1997), quella della Vita di Mauro di Pier Damiani (Cesena 2002) e un’ampia monografia sul problema degli spettacoli: Il teatro di Dio. Il problema degli spettacoli nel cristianesimo antico (II-IV secolo), Brescia 2008. Tra le pubblicazioni più recenti: Cottidie obsidemur. Vivere da cristiani in un mondo non cristiano: la proposta di Tertulliano, in A.M.Mazzanti-I.Vigorelli (a cura di), Krisis e cambiamento in età tardoantica. Riflessi contemporanei, Roma 2017, pp.169-214; Rhetoric against the Theatre and Theatre by means of Rhetoric in John Chrysostom, in A.J.Quiroga Puertas (ed.), Rhetorical Strategies in Late Antiquity. Images, Metatexts and Interpretation, Leiden-Boston 2017, pp. 117-148; Realtà e metafora dello spettacolo nella riflessione di Filone. Tra eredità biblica e cultura ellenistica, Rimini 2018; «Alea ne luseris […] ubi nulla veritas» (Ps.Cipriano, De aleatoribus, 11). Verità e gioco nella riflessione dei Padri della Chiesa, in Il gioco nella società e nella cultura dell’Alto Medioevo, Settimane di studio della Fondazione Centro Italiano di Studi sull’Alto Medioevo,  LXV, Spoleto 2018, pp. 409-462.

You might be interested in