All the news

Il Coronavirus proveniente dalla Cina: quali novità? Ce ne parla la Dott.ssa Elisa Vicenzi

22 January 2020
Research

Da diverse settimane è noto che un nuovo virus, denominato 2019-nCoV, sta allertando le autorità sanitarie internazionali. Comparso nella città di Wuhan (Cina centrale), il virus appartiene alla famiglia dei Coronavirus (dal loro aspetto al microscopio elettronico, che ricorda una corona regale o la corona solare), la stessa famiglia del virus SARS che causò una pandemia fra il 2002 e il 2003. Quali notizie si hanno finora? Quali sono i rischi e le misure preventive? Ne abbiamo parlato con la Dott.ssa Elisa Vicenzi, Capo dell’Unità “Patogeni virali e biosicurezza” dell’IRCCS Ospedale San Raffaele.

Dottoressa, quali notizie si hanno finora?

La situazione è in evoluzione di ora in ora. Le autorità cinesi (China’s National Health Commission), riportano un aumento dei casi d’infezione certa giorno dopo giorno. Tuttavia la mortalità è contenuta, per il momento, intorno al 3%. Se si verificasse un’impennata della frequenza della mortalità, dovremmo ipotizzare mutazioni del virus che ne aumentano la patogenicità. Lo studio dell’evoluzione virale del coronavirus della SARS ci ha insegnato che le mutazioni emerse durante le fasi centrali della diffusione del virus hanno avuto un effetto di attenuazione della replicazione e patogenicità virale. Perciò, quello che possiamo augurarci è che durante la replicazione del coronavirus 2019 si verifichi la comparsa di mutazioni di attenuazione (che però potrebbero favorire la trasmissione persona-persona).

Il virus viene definito “La nuova SARS”: in cosa è simile al virus che causò la pandemia nel 2002/2003? In cosa differisce?

I dettagli della polmonite virale causata dal nuovo virus non sono disponibili. Per quanto riguarda la SARS, la mortalità del SARS-coronavirus era spiegata dall’ARDS (acute respiratory distress syndrome) in cui i fluidi di origine infiammatoria si accumulano negli alveoli causando un impedimento d’immissione dell’ossigeno nel sangue. È importante sottolineare che la mortalità del virus della SARS è stata intorno al 10%.

La sequenza virale del coronavirus 2019 ha un’omologia intorno al 76% rispetto al virus della SARS, perciò i 2 virus sono molto simili. Le differenze principali sono localizzate nella proteina spike [=“spicole”, le protrusioni che permettono al virus di legare i recettori della cellula ospite, N.d.R.] identificato nella molecola di superficie ACE2 (angiotensin converting enzyme 2) [coinvolta nella regolazione della pressione sanguigna, N.d.R.]. Tuttavia, il modello 3D della proteina spike suggerisce che il coronavirus Wuhan è in grado di legare ACE2 analogamente al coronavirus della SARS.

Come avviene l’infezione?

La via di trasmissione non è ancora stata accertata. In analogia con il coronavirus della SARS, è molto probabile che il virus si trasmetta per via aerea, ma anche per contatto con le mucose.

Quale può essere stata l’origine della trasmissione all’uomo?

Si è verificata una zoonosi, ossia il virus è stato trasmesso all’uomo da un contatto diretto con un animale o più animali infettati. Non è chiaro se siamo in presenza di un singolo evento o più eventi accaduti a distanza ravvicinata. È evidente che da un piccolo gruppo di individui infettati, il coronavirus 2019 abbia iniziato a diffondersi da persona a persona. Inoltre, non è ancora stata identificata la specie animale che ha trasmesso il virus all’uomo. Dalle sequenze virali emerge che il virus ha una similitudine dell’80% con il corona virus dei pipistrelli che sono gli ospiti naturali dei coronavirus.

Quali sono i rischi?

Il rischio è che si possa passare ad una epidemia, per il momento localizzata nella regione cinese di Hubei, ad una pandemia. Al di fuori dei confini cinesi, sono stati riportarti alcuni casi d’infezione certa, soprattutto nel Sud Est asiatico, in persone che hanno viaggiato nella regione endemica.

Quali misure preventive possono essere attuate?

In questo momento, evitare viaggi in Cina nella zona endemica. Nell’aeroporto di Roma Fiumicino è scattata la procedura di controllo dei viaggiatori provenienti da Wuhan. Attualmente, i voli da Wuhan sono stati sospesi.

Per le ultime notizie e gli aggiornamenti sul virus rimandiamo alle FAQ del Ministero della Salute.

Share news

You might be interested in

Rapid and portable tests for COVID-19: UniSR partner of the CORONADX project
CoVid-1922 September 2020
Rapid and portable tests for COVID-19: UniSR partner of the CORONADX project
UniSR research studies the impact of lockdown on university students' sleep
Research16 July 2020
UniSR research studies the impact of lockdown on university students' sleep
RNA polymerase, the SARS-CoV-2 “sloppy photocopier”
Research10 July 2020
RNA polymerase, the SARS-CoV-2 “sloppy photocopier”
Structural biology for SARS-CoV-2: X-ray crystallography
Research03 July 2020
Structural biology for SARS-CoV-2: X-ray crystallography