Metafisica e Filosofia delle Arti- DIAPROEIN

Diaporein è il nome di un nuovo Centro di Ricerca del San Raffaele; un centro interdisciplinare di Metafisica e Filosofia delle arti, che vorrebbe caratterizzarsi per uno stile ben preciso, esplicitamente ereditato da una tradizione che, a partire da Socrate, ci avrebbe condotti sino alla radicale disposizione critica fatta propria, nel secolo Ventesimo, da Derrida; uno stile che ancor oggi ha secondo noi il compito di testimoniare una fedeltà che non significa affatto resistenza al mutamento. Ma di quest’ultimo deve piuttosto rinvenire la radice nel cuore stesso del proprio codice genetico. Anche perché la grande filosofia ha sempre saputo rapportarsi con grande libertà ai punti critici della propria dinamica speculativa – in relazione ai quali il logos si sarebbe di volta in volta trovato a fare i conti con aporie strutturali le quali, lungi dal reclamare una qualche soluzione, magari forzata e poco convincente, hanno sempre consentito uno sviluppo e un approfondimento tali da farcene assaporare la reale ed infinita potenza – ma potremmo anche dire: la costitutiva irrisolvibilità.

Perciò, la filosofia che ha saputo pensare “in grande” ha sempre prediletto lo sviluppo delle aporie (diaporein, appunto), piuttosto che il loro risolvimento.