Vaccinazioni: tre docenti UniSR firmano commento su Nature

22 febbraio 2018

Burioni, Signorelli e Odone sull’esperienza italiana in ambito vaccinazioni

La prestigiosa rivista scientifica Nature ha pubblicato un commento a firma del Professor Roberto Burioni, Ordinario di Microbiologia e Virologia, del Professor Carlo Signorelli, ordinario di Igiene e Sanità pubblica, e della Professoressa Anna Odone, docente associato, tutti e tre della Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università-Vita Salute San Raffaele. Nel mese di Gennaio 2018, Nature aveva dato spazio a un intervento sul caso francese dal titolo “Le leggi non sono l’unica via per incrementare l’immunizzazione”: la risposta dei nostri docenti ha voluto integrare il tema, riportando l’esperienza della vaccinazione obbligatoria introdotta in Italia nel 2017 e cercando di offrire una “visione sul perché una tale legge sia stata applicata, se potessero esserci alternative migliori e se stia effettivamente funzionando”.

Tramite rigorose citazioni e riferimenti scientifici, i tre esperti fanno il punto della situazione, riflettendo infine che “la nuova legge sembra funzionare. Dati preliminari mostrano che quasi un terzo dei bambini precedentemente non vaccinati, fra i nati negli anni 2011-2015, sono stati ora immunizzati”.

Come rappresentanti della salute pubblica – concludono i ricercatori – riconosciamo che l’azione del Governo è stata epidemiologicamente giustificata. Tuttavia, l’intervento proattivo è ancora necessario per migliorare l’adesione al vaccino e promuovere la fiducia del pubblico”.

Ti potrebbero anche interessare