Tutte le news

La gestione del paziente con leucemia linfatica cronica e linfomi nell’era delle terapie mirate

01 settembre 2018
Medicina

Il 17 e 18 Settembre 2018 il San Raffaele ospiterà un corso residenziale relativo alla Leucemia Linfatica Cronica e Linfomi. Responsabile scientifico del Corso sarà il Prof. Paolo Ghia, Associato di Medicina Interna presso l’Università Vita-Salute San Raffaele e Responsabile del programma di Ricerca Strategica sulla Leucemia Linfatica Cronica.  

“Aggiornamenti in tema di neoplasie ematologiche: la gestione del paziente con leucemia linfatica cronica e linfomi nell’era delle terapie mirate”

Il corso è disegnato per fornire un aggiornamento completo sui nuovi approcci terapeutici, recentemente introdotti nella gestione dei pazienti affetti dai principali disordini linfoproliferativi: leucemia linfatica cronica (CLL), linfoma mantellare (MCL), linfoma follicolare (FL) e linfoma diffuso a grandi cellule B (DLBCL). Dalla comprensione dei meccanismi alla base delle singole malattie, attraverso il percorso diagnostico e la definizione prognostica in laboratorio, il programma culmina con la discussione su come l’introduzione dei nuovi farmaci abbia cambiato la gestione del paziente con CLL, MCL , FL e DLBCL. La discussione interattiva di casi real-life si propone di ottimizzare la presa in carico del paziente e l’impiego dei nuovi farmaci nella pratica clinica quotidiana, senza dimenticare le nuove entusiasmanti opzioni terapeutiche che si prospettano all’orizzonte.

 

Corso Organizzato in collaborazione con l’Agenzia ACINDES (Association for Health Research and Development)

 

La locandina dell’evento è disponibile al seguente link.

Condividi l'articolo

Ti potrebbero anche interessare

Chirurgia del pancreas: la mortalità operatoria in molti ospedali è troppo alta
Ricerca06 luglio 2020
Chirurgia del pancreas: la mortalità operatoria in molti ospedali è troppo alta
Editing genetico: una nuova strategia per migliorarne efficienza e precisione
Ricerca30 giugno 2020
Editing genetico: una nuova strategia per migliorarne efficienza e precisione
Andrea Vanzulli, studente UniSR, secondo italiano al mondo a ricevere la Harvard HIP Scholarship
Premi e riconoscimenti29 giugno 2020
Andrea Vanzulli, studente UniSR, secondo italiano al mondo a ricevere la Harvard HIP Scholarship
Alla dott.ssa Agosta il premio European Young Researcher della Fondation Recherche Alzheimer
Premi e riconoscimenti18 giugno 2020
Alla dott.ssa Agosta il premio European Young Researcher della Fondation Recherche Alzheimer