Tutte le news

UniSR partner del progetto UE T2EVOLVE sull’immunoterapia del cancro

11 febbraio 2021
Medicina

T2EVOLVE è un’alleanza rivoluzionaria di leader accademici e industriali nell’immunoterapia dei tumori avviata nel gennaio 2021 nell’ambito dell’Iniziativa sui Medicinali Innovativi (IMI) dell’Unione Europea. Obiettivo principale di T2EVOLVE è accelerare lo sviluppo e aumentare l’accesso dei malati di cancro all’immunoterapia con cellule immunitarie riprogrammate. La riprogrammazione viene eseguita mediante ingegneria genetica con un recettore delle cellule T (TCR) o un recettore dell’antigene chimerico sintetico (CAR).

La terapia con cellule T ingegnerizzate

La terapia con cellule T ingegnerizzate è un trattamento rivoluzionario contro il cancro, in cui le cellule immunitarie di un paziente vengono riprogrammate per cercare e distruggere le cellule tumorali. Questa terapia è approvata e disponibile nell’UE per il trattamento della leucemia e ha il potenziale per diventare, in futuro, una terapia di successo per altri tipi di cancro, nonché per malattie infettive e malattie autoimmuni.

Una cellula tumorale (a sinistra: nucleo cellulare colorato in blu, superficie cellulare colorata in verde) viene affrontata da una cellula immunitaria riprogrammata (a destra: recettore dell’antigene chimerico sintetico -CAR- colorato in giallo). © Universitätsklinikum Würzburg.

Il consorzio T2EVOLVE

L’obiettivo strategico di T2EVOLVE è quello di accelerare il processo di sviluppo della terapia con cellule T CAR nell’Unione Europea, per garantire ai pazienti comunitari l’accesso alle cure mediche più innovative e migliori disponibili, fornendo al contempo una guida sull’implementazione di questo nuovo trattamento nel Sistema sanitario Europeo in modo sostenibile e per contribuire ad alleviare l’onere finanziario dell’assistenza sanitaria per l’economia e la società. Inoltre, il coinvolgimento dei pazienti garantirà che le prospettive dei malati di cancro siano al centro, nel contesto della ricerca e lungo il continuum della cura del cancro.

Tutti i membri del consorzio T2EVOLVE sono innovatori e pionieri nel campo dell’immunoterapia, fortemente impegnati a colmare le lacune esistenti tra ricerca e applicazione clinica in Europa e fare in modo che l’Unione Europea guidi il promettente movimento ingegneristico della terapia con cellule T.

Il ruolo di UniSR nel consorzio internazionale

Il consorzio T2EVOLVE è coordinato dall’Universitätsklinikum Würzburg, in Germania, e da Servier, in Francia. Il consorzio interdisciplinare T2EVOLVE è composto da 27 partner europei di 9 diverse nazioni. I partner includono strutture di ricerca universitarie e non universitarie, aziende farmaceutiche e biotecnologiche, nonché autorità di regolamentazione, pazienti e associazioni professionali. Una caratteristica fondamentale di questo approccio sarà il coinvolgimento delle parti interessate dei pazienti come membri che contribuiscono al team a tutti i livelli del processo di ricerca e sviluppo.

Tra i partner, anche UniSR:

“L’Università Vita-Salute San Raffaele è un polo di terapia cellulare e genica in Europa riconosciuto per l’eccellenza della sua didattica e ricerca. UniSR partecipa al progetto UE T2EVOLVE per contribuire, con la sua profonda conoscenza nel campo dell’immunoterapia del cancro, all’obiettivo di accelerare la traduzione clinica delle terapie con cellule T ingegnerizzate. PI del progetto è la Prof.ssa Chiara Bonini, Ordinario di Ematologia e Capo dell’Unità di Ematologia Sperimentale dell’IRCCS Ospedale San Raffaele, con la fondamentale collaborazione del Prof. Fabio Ciceri, Ordinario di Ematologia, Direttore Scientifico dell'IRCCS Ospedale San Raffaele e primario delle Unità di Ematologia e Trapianto di Midollo Osseo e Oncoematologia, della Dott.ssa Monica Casucci, Group leader dell’Unità di Immunoterapie Innovative, e del Prof. Paolo Dellabona, Direttore della Divisione di Immunologia, Trapianti e Malattie Infettive”.

Ulteriori informazioni sul progetto saranno disponibili da Febbraio 2021 sul sito web www.t2evolve.eu.

Condividi l'articolo

Ti potrebbero anche interessare

Mappare il microambiente del midollo osseo per trattare la leucemia
Premi e riconoscimenti10 marzo 2021
Mappare il microambiente del midollo osseo per trattare la leucemia
Internet e salute mentale: il nuovo Webinar di AlumniSR
Cultura09 marzo 2021
Internet e salute mentale: il nuovo Webinar di AlumniSR
Malattie rare: Telethon finanzia quattro progetti del San Raffaele
Premi e riconoscimenti01 marzo 2021
Malattie rare: Telethon finanzia quattro progetti del San Raffaele
#TalentiUniSR: Benedetta di Robilant
Medicina24 febbraio 2021
#TalentiUniSR: Benedetta di Robilant