La Professoressa Camaschella vincitrice del premio “Jean Bernard Lifetime Achievement Award”

21 giugno 2016

Il prestigioso riconoscimento per i suoi contributi di ricerca sul metabolismo del ferro

È stato assegnato a Copenaghen alla Professoressa Clara Camaschella il prestigioso premio “Jean Bernard Lifetime Achievement Award” della EHA (European Hematology Association), per i suoi contributi di ricerca sul metabolismo del ferro.

La motivazione del premio, come da targa, è la seguente: “In riconoscimento del suo significativo contributo alla comprensione della fisiopatologia di malattie ereditarie del metabolismo del ferro, tra cui emocromatosi ereditaria, carenza genetica di ferro e anemie da accumulo di ferro”.

Negli ultimi anni sono state meglio definite le forme genetiche di deficit o sovraccarico di ferro, grazie al miglioramento delle conoscenze sul metabolismo del ferro e sulla sua regolazione: ciò è stato reso possibile anche grazie all’importante e continuo impegno della Professoressa, cui questo premio rende onore.

Il riconoscimento, conferitole durante il 21° Congresso della EHA (European Hematology Association), è stato istituito per onorare medici e scienziati per il loro eccezionale contributo per l’avanzamento della ricerca in ambito ematologico. Si tratta di un Premio alla carriera, che viene assegnato una volta l’anno; la premiazione della Professoressa è avvenuta per mano del Professor Anthony Green (University of Cambridge), Presidente EHA.

La Professoressa Camaschella è Professore Ordinario di Medicina Interna all’Università Vita-Salute San Raffaele. È inoltre Responsabile dell’Unità di Ricerca “Regolazione del Metabolismo del Ferro” presso la Divisione di Genetica e Biologia Cellulare nonchè Vice Direttore della Divisione stessa presso l’Istituto Scientifico Ospedale San Raffaele.

In occasione della cerimonia di conferimento del premio, la Professoressa ha tenuto una lecture dal titolo “Iron, erythropoiesis and beyond”.

Maggiori informazioni sulla Società e i suoi eventi sono disponibili al sito www.ehaweb.org/

Ti potrebbero anche interessare