Tutte le news

L’opera di F.Jullien e il suo significato per il pensiero contemporaneo

27 settembre 2016
Filosofia

Lezione del prof. Marcello Ghilardi (Università di Padova) – Mercoledì 5 ottobre – ore 14.00-16.00
Aula San Giovanni Crisostomo (Dibit2 piano terra)

L’intervento del prof. Marcello Ghilardi, ricercatore in Estetica all’Università di Padova, sarà incentrato sull’analisi dei fondamentali plessi teorici esposti dal filosofo e sinologo francese François Jullien con particolare attenzione alle nozioni di “alterità” e “scarto” come basi per il dispiegamento di un comune e tensionale campo di riflessione fra Oriente e Occidente; fecondo luogo di comprensione, in un’ottica interculturale, delle fondamentali categorie del pensiero europeo (Universalità, Identità, Cultura ecc.) attraverso quell’impensato che solo il confronto con i “possibili” generati da un pensiero “altro” può cagionare. La lezione s’inscrive nel quadro degli eventi direttamente collegati alle attività della prestigiosa “Cattedra Giuseppe Rotelli di Filosofia” che quest’anno inaugurerà il suo primo ciclo di lectures dedicate ai grandi temi della contemporaneità proprio con la presenza dell’illustre sinologo francese. Ghilardi, oltre ad essere traduttore di Jullien in Italia, è pure autore di numerose monografie. Per citare solo le più recenti: Filosofia dell’interculturalità (Morcelliana, 2012); Il vuoto, le forme, l’altro (Morcelliana 2014); L’estetica giapponese moderna (Morcelliana, 2016).

Condividi l'articolo

Ti potrebbero anche interessare

Summer School UniSR: 14-18 giugno 2021
Filosofia14 giugno 2021
Summer School UniSR: 14-18 giugno 2021
SINe-INS annual conference: Ways of Investigating the Brain
Filosofia13 maggio 2021
SINe-INS annual conference: Ways of Investigating the Brain
Pregiudizi inconsapevoli: AlumniSR torna con un nuovo Webinar
Post lauream12 maggio 2021
Pregiudizi inconsapevoli: AlumniSR torna con un nuovo Webinar
Unknown Unknowns: Laboratorio Filosofia Impresa incontra Stefano Boeri
Filosofia05 maggio 2021
Unknown Unknowns: Laboratorio Filosofia Impresa incontra Stefano Boeri