Il progetto “100 donne contro gli stereotipi”, che include 3 Prof.sse UniSR, vince il premio Aretè per la comunicazione

09 ottobre 2017

100 donne contro gli stereotipi“, la piattaforma online che raccoglie recapiti e curricula delle 100 maggiori ricercatrici ed esperte dell’area delle “scienze dure” al fine di dare maggiore visibilità e autorevolezza sui mezzi di comunicazione alle scienziate italiane, è secondo classificato alla 14^ edizione del Premio Areté nella categoria Comunicazione Sociale. Il prestigioso riconoscimento, che da quest’anno è in collaborazione con il Salone della CSR e dell’Innovazione Sociale, è stato conferito il 3 ottobre all’Università Bocconi di Milano proprio nell’ambito del Salone dedicato alla Responsabilità sociale.

Tra i nomi delle 100 donne della STEM figurano quelli di tre docenti dell’Università Vita-Salute San Raffaele afferenti alla Divisione di Neuroscienze dell’IRCCS Ospedale San Raffaele: Professoressa Cristina Colombo, associato di Psichiatria, Professoressa Daniela Perani, Ordinario di Neuroscienze, entrambe appartenenti all’area clinica e la Professoressa Sonia Levi, Associato di Biologia Applicata presso la Facoltà di Medicina e Chirurgia, operante nella ricerca di base.

Il progetto ha tra le proprie finalità proprio quella di amplificare la voce di esperte e scienziate, raramente interpellate dai media, nel dibattito pubblico, attraverso un database online (https://100esperte.it/) di 100 profili di esperte, a partire dal settore STEM, per poi aprirsi ad altri settori del sapere che vedono un’analoga sottorappresentazione femminile.

Per maggiori informazioni: http://www.fondazionebracco.com/it/news-ed-eventi/news/7209-il-progetto-100-donne-contro-gli-stereotipi-vince-il-premio-arete-per-la-comunicazione-sociale

Ti potrebbero anche interessare