Tutte le news

Al San Raffaele il Congresso della Società Europea di Radiologia Cardiovascolare

04 ottobre 2017
Medicina

I giorni 12, 13 e 14 ottobre si terrà presso il centro congressi San Raffaele il Congresso della Società Europea di Radiologia Cardiovascolare (European Society of Cardiovascular Radiology – ESCR).

 

Presidente del Meeting è il Prof. Francesco De Cobelli, Ordinario di Radiologia presso l’Università Vita-Salute San Raffaele. “Siamo particolarmente onorati e orgogliosi di avere portato per la prima volta a Milano questo eccellente congresso itinerante che si svolge annualmente presso le più importanti sedi unversitarie europee; il Congresso si tiene in Italia 10 anni dopo l’edizione che si tenne a Roma nel 2007” dichiara. “Il congresso annuale dell’ESCR rappresenta il congresso più avanzato europeo di imaging cardiaco. Verranno presentate le più recenti innovazioni tecnologiche dell’imaging cardiovascolare con TAC e Risonanza Magnetica e le più importanti indicazioni cliniche in relazioni alle più recenti line guida e pubblicazioni internazionali. Inoltre sarà possibile condividere idee innovative, sviluppare network scientifici e trial multicentrici internazionali. Si avrà l’opportunità di venire direttamente in contatto con le aziende che sviluppano software di rielaborazioni delle immagini e di post-processing”.

Il tema principale del Congresso quest’anno sarà l’imaging nelle aritmie e nello scompenso cardiaco. La sessione di aperture del congresso sarà dedicata all’imaging della placca aterosclerotica, un tema di grande interesse e di attualità. Altri highlights del meeting saranno rappresentati dell’ischemia miocardica, le cardiomiopatie, le miocarditi e le vasculiti e  l’aterosclerosi.

Un altro aspetto fondamentale di questo congresso è l’approccio multidisciplinare ai principali temi e alle principali problematiche che verranno affrontate. Si alterneranno in aula e nelle discussioni aperte attori di differenti sotto-specialità come cardiologi, emodinamisti, aritmologi, cardiologi nucleari, ecocardiografisti, medici dello sport e cardiochirughi, oltre ovviamente a radiologi e radiologi interventisti. Innovativa è inoltre la proposta di avere, durante il congresso, sessioni congiunte con le altre maggiori società internazionali quali la Società europea di Radiologia Toracica (ESTI), la società asiatica di imaging  cardiaco (ASCI) la società europea di Risonanza Magnetica Cardiaca (EuroCMR) e, non ultimo, la Società Nordamericana di Imaging Cardiaco (NASCI).

Infine, il congresso offre anche un programma educazionale dedicato a chi vuole avvicinarsi per la prima volta all’imaging cardiovascolare con TC e RM  e una terza linea dedicata a innovativi workshops hands-on e interessanti sessioni di casi clinici.

Per partecipare al convegno è sufficiente iscriversi qui

Condividi l'articolo

Ti potrebbero anche interessare

Indagati i meccanismi causa delle ricadute di leucemia post-trapianto
Premi e riconoscimenti21 maggio 2020
Indagati i meccanismi causa delle ricadute di leucemia post-trapianto
Il Prof. De Bonis riconfermato in un importante ruolo nella Società Europea di Cardiochirurgia (EACTS).
Ateneo20 maggio 2020
Il Prof. De Bonis riconfermato in un importante ruolo nella Società Europea di Cardiochirurgia (EACTS).
Greta, campionessa olimpica UniSR, coinvolta in uno studio su COVID-19
Premi e riconoscimenti15 maggio 2020
Greta, campionessa olimpica UniSR, coinvolta in uno studio su COVID-19
Origine ed evoluzione delle epidemie: lezioni dalla Storia
Medicina13 maggio 2020
Origine ed evoluzione delle epidemie: lezioni dalla Storia