Tutte le news

Al San Raffaele corso residenziale sulla gestione del paziente con leucemia linfatica cronica

02 novembre 2017
Medicina

Il 6-7 Novembre e 16-17 Novembre 2017 il San Raffaele ospiterà un corso residenziale intitolato “La sfida delle targeted therapies nella pratica clinica quotidiana: la gestione del paziente con leucemia linfatica cronica”. Responsabile scientifico del Corso sarà il Prof. Paolo Ghia, Associato di Medicina Interna presso l’Università Vita-Salute San Raffaele e Responsabile del programma di Ricerca Strategica sulla Leucemia Linfatica Cronica.

La gestione ed il trattamento dei pazienti con leucemia linfatica cronica (LLC) è cambiata radicalmente negli ultimi anni, fino a giungere alla prospettiva di un’era in cui non sarà più necessario ricorrere alla chemioterapia. Orientarsi nella scelta dei nuovi farmaci e nella gestione dei possibili effetti collaterali non è semplice: questo corso è stato pensato per poter fornire non solo le basi teoriche ma anche l’esperienza pratica dell’utilizzo di tali terapie nella vita reale e concreta, con uno sguardo anche ai nuovi farmaci attualmente in fase di studio che potrebbero presto entrare a far parte del nostro armamentario terapeutico. Solo attraverso la condivisione di percorsi diagnostici e di linee guida comuni si potrà giungere ad una corretta gestione del paziente con LLC nell’era delle terapie personalizzate.

 

La brochure del corso è disponibile qui.

Condividi l'articolo

Ti potrebbero anche interessare

Dottorati UniSR 2024-2025
Ricerca10 luglio 2024
Dottorati UniSR 2024-2025
54 progetti UniSR finanziati con il Bando PRIN 2022
Attività di ricerca21 giugno 2024
54 progetti UniSR finanziati con il Bando PRIN 2022
Identificata per la prima volta una terapia per prevenire l’insufficienza renale acuta
Ricerca12 giugno 2024
Identificata per la prima volta una terapia per prevenire l’insufficienza renale acuta
UniSR: scuole di specializzazione oltre i confini accademici
Post lauream03 giugno 2024
UniSR: scuole di specializzazione oltre i confini accademici