Tutte le news

Dal 15 al 17 Febbraio al San Raffaele la IV edizione del Convegno “Milan Cardiology”

01 febbraio 2018
Post lauream

Dal 15 al 17 Febbraio si terrà presso il Centro Congressi San Raffaele la quarta edizione del Convegno “Milan Cardiology” organizzata dal Prof. Paolo Camici, Ordinario di Cardiologia e Direttore della Scuola di Specializzazione in Malattie Cardiovascolari presso il nostro Ateneo, nonché Primario del Centro per le Malattie del Miocardio dell’Ospedale San Raffaele.

Il Convegno affronterà argomenti di comprovata attualità e validità scientifica, contando sulla presenza dei più eminenti esperti italiani e stranieri che presenteranno la propria esperienza nel campo della Cardiologia, al fine di offrire un aggiornamento sullo stato dell’arte di questa disciplina.

Come tradizione, ampio spazio sarà riservato alla discussione e allo scambio di idee, nella speranza di offrire ai partecipanti una valida opportunità di crescita professionale.

Il programma scientifico è scaricabile al seguente link http://milancardiology.com/wp-content/uploads/2018/01/Preliminary-program-Milan-Cardiology.pdf.

L’iscrizione è gratuita previa registrazione al link http://achelois.onlinecongress.it/MilanCardiology2018.

Condividi l'articolo

Ti potrebbero anche interessare

Sono aperti i bandi per i Dottorati UniSR per l’aa 2020/2021
Ateneo01 luglio 2020
Sono aperti i bandi per i Dottorati UniSR per l’aa 2020/2021
Anche per l’aa 2020/2021 UniSR ha aperto i bandi per il Dottorato di Ricerca in Filosofia
Post lauream08 giugno 2020
Anche per l’aa 2020/2021 UniSR ha aperto i bandi per il Dottorato di Ricerca in Filosofia
Workshop Phenomenology Today: 4 giugno 2020 il prossimo incontro
Post lauream20 maggio 2020
Workshop Phenomenology Today: 4 giugno 2020 il prossimo incontro
Proteggersi e gestire l'emergenza Covid-19: online il corso per infermieri, medici, odontoiatri e professionisti sanitari
Medicina08 aprile 2020
Proteggersi e gestire l'emergenza Covid-19: online il corso per infermieri, medici, odontoiatri e professionisti sanitari