Medicina Sacra e dialogo interreligioso: convegno del Centro Patristico Genesis

10 aprile 2019

Scopo del presente convegno sarà di ricostruire il concetto di medicina come arte sacra non solo attraverso lo sguardo delle religioni ebraica, cristiana ed islamica, ma anche alla luce del suo sviluppo storico dalla tarda antichità fino al rinascimento.

Il Convegno ha ricevuto il Patrocinio della Consulta Universitaria per la Storia del Cristianesimo e delle Chiese.

22 – 24 Maggio 2019 – Aula Tertulliano, Dibit2

Mercoledì 22 / 15.00 – 19.00 – Giovedì 23 / 9.00 – 19.00 – Venerdì 24 / 9.00 – 13.00

Informazioni su centro Genesis sono disponibili a questo LINK

Oggi la medicina è quella scienza che, grazie alla conoscenza della natura e all’uso delle tecniche, provvede alla salute dell’uomo. Sin dalle origini, però, la medicina si concepisce come arte sacra, cioè come quella pratica umana nella quale si esercita l’azione del divino e il cui fine è la cura dell’uomo come unità di anima e corpo. Questa immagine della medicina, che ha avuto una grande diffusione nella storia dell’Europa occidentale dalla tarda antichità, attraverso il medioevo, fino al rinascimento, ed ha operato una riformulazione della tradizione filosofico-scientifica del mondo antico, è comune alle tre più importanti religioni monoteiste del Mediterraneo: ebraismo, cristianesimo, islamismo.

 

MERCOLEDÌ 22 MAGGIO
15.00 – 15.30 Saluti istituzionali
15.30 – 19.00 I sessione – Presiede: VITO LIMONE, Università Vita-Salute San Raffaele
15.30 – 16.30 GIULIA SFAMENI GASPARRO, Università degli studi di Messina
Medicina e magia: dalla Grecia classica al mondo
tardo-antico. Esempi tra letteratura e prassi rituale.
16.30 – 17.30 EMANUELE CIAMPINI, Università degli studi di Venezia
Prassi e conoscenza: il corpo umano tra scienza
e sacro in Egitto.
17.30 – 18.00 Coffee Break
18.00 – 19.00 GIUSEPPE SQUILLACE, Università della Calabria
Tra Asclepio e Ippocrate: medicina religiosa
e medicina laica nel mondo greco-romano.

GIOVEDÌ 23 MAGGIO
9.00 – 10.30 II Sessione – Presiede: ALFREDO GATTO, Università Vita-Salute San Raffaele
9.00 – 10.30 MARTA RIVAROLI, Università La Sapienza–Roma
Se un bambino piange fino a tarda ora e non vuole
il latte: mano di Kūbu: la medicina dell’infanzia
nell’antica Mesopotamia.
SERGIO RIBICHINI, CNR–Roma
Sacrum reddiderunt molchomor. Mortalità infantile
e riti di guarigione nel mondo fenicio e punico.
10.30 – 11.00 Coffee Break
11.00 – 13.00 III Sessione – Presiede: ANDREA TAGLIAPIETRA, Università Vita-Salute San Raffaele
11.00 – 12.00 MASSIMO CAMPANINI, Università di Trento
Quando mi ammalo, mi sana.
Il Corano e la medicina: problemi epistemologici.
12.00 – 13.00 LEONARDO CAPEZZONE, Università La Sapienza–Roma
Un aspetto della medicina degli Imam sciiti: il Kitab
al-ihlilaja attribuito al sesto Imam Ja’far al-Sadiq
(m. 765)
14.30 – 19.00 IV Sessione – Presiede: GIULIO MASPERO, Pusc–Roma
14.30 – 15.30 MARCO DI DONATO, Unimed–Roma
La medicina profetica nel sunnismo: al-Jawziyya
e al-Suyuti.
15.30 – 16.30 MATTEO MONFRINOTTI, Pontificio Ateneo
Sant’Anselmo, Roma
La scienza medica nel pensiero cristiano dei primi
secoli.
16.30 – 17.00 Coffee Break
17.00 – 18.00 MARCELLO LA MATINA, Università di Macerata
Medicina e filosofia tra cultura pagana
e cristianesimo antico. Alcune questioni
di semantica.
18.00 – 19.00 MARIANGELA MONACA, Università di Messina
Tra medicina e agiografia: osservazioni
storico-religiose a margine di alcune Vite di santi
taumaturghi.

VENERDÌ 24 MAGGIO
9.00 – 13.00 V Sessione – Presiede: MASSIMO REICHLIN, Università Vita-Salute San Raffaele
9.00 – 10.00 SAVERIO CAMPANINI, Università di Bologna
Salute e salvezza: l’Iggeret ha-qodesh e i suoi lettori.
10.00 – 11.00 RAPHAEL EBGI, Freie Universität–Berlin
Medicina e Umanesimo.
11.00 – 11.30 Coffee Break
11.30 – 12.30 AMINA CRISMA, Università di Bologna
Cura di sé e relazione con la totalità, razionalità
indiziaria e rapporto con il sacro nelle antiche
concezioni della medicina cinese.
12.30 – 13.00 Conclusioni – CLAUDIO MORESCHINI,
Università di Pisa

Ti potrebbero anche interessare