Alessandro Mannucci co-speaker al Congresso “Digestive Disease Week 2019”

04 giugno 2019

Alessandro Mannucci, studente al 6° anno dell’International MD Program dell’Università Vita-Salute San Raffaele, ha partecipato al Congresso “Digestive Disease Week 2019” come co-speaker, insieme alla Prof.ssa Sapna Syngal, professoressa di medicina alla Harvard Medical School. Svoltosi a San Diego (California, USA) dal 18 al 21 Maggio, si tratta del congresso americano delle malattie dell’apparato digerente, giunto alla 50° edizione, che ha visto la partecipazione di oltre 14,000 specialisti. Il titolo della presentazione è stato “Cancer genetics in your clinic: identifying high risk individuals and testing”.

Alessandro si è interessato di genetica e prevenzione oncologica fin dal terzo anno, grazie alla Prof.ssa Giulia Martina Cavestro, Associato di Gastroenterologia UniSR e Direttrice della Scuola di Specialità in Gastroenterologia. Oggi Alessandro è all’ultimo anno e sta approfondendo gli studi presso il Dana-Farber Cancer Institute, istituto d’eccellenza internazionale, affiliato con la Harvard Medical School.

Dichiara Alessandro:

“La Prof.ssa Cavestro è mio mentore da tre anni, durante i quali ho fatto tesoro di ogni esperienza. Mi ha formato nell’entusiasmo e nella dedizione. Mi ha spronato a mettermi in gioco, incoraggiandomi e infondendomi tanta cultura quanta passione! Così, forte dei suoi insegnamenti, sto provando a dare il massimo oltreoceano. In questi mesi ho avuto la fortuna di imparare da grandi ricercatori. Ho lavorato a stretto contatto con la Prof.ssa Syngal, arricchendomi di conoscenze ed esperienze”.

La presentazione si è focalizzata sull’utilizzo della stima del rischio genetico nella diagnosi precoce e screening della patologia neoplastica. Alcune mutazioni genetiche germinali infatti comportano un rischio elevato di sviluppare certi tumori: un tumore colorettale su dieci ha origine genetica ed  un Italiano su 250 è stimato essere portatore di una delle mutazioni genetiche implicate. Il rischio maggiore è per i tumori colorettali ed endometriali, ma anche gastrici e pancreatici. Alessandro spiega:

“Oltre 200,000 italiani potrebbero avere una malattia genetica grave senza saperlo, e la sfida è riconoscerli in tempo: assistere la Prof.ssa Syngal in questo progetto è stato un importante tassello nella mia formazione oltre che un grande onore concessomi anche grazie alla struttura cui appartengo, L’Università Vita Salute San Raffaele”.

La Prof.ssa Syngal è Director of Research presso il Dana-Farber Cancer Institute, e Director of Gastrointestinal Cancer Genetics and Prevention Clinics, nonché Director of Gastroenterology presso il Brigham and Women's Hospital.

Ti potrebbero anche interessare