Tutte le news

La riforma costituzionale: una questione civile e culturale

30 settembre 2016
Ateneo

25 ottobre 2016

In vista del referendum sulla riforma costituzionale, martedì 25 ottobre l’Università Vita-Salute San Raffaele organizza l’incontro dal titolo: “La riforma costituzionale: una questione civile e culturale”.

L’evento, sollecitato dagli studenti dell’Università, vedrà come  relatori  Marilisa D’Amico, avvocato e docente di Diritto costituzionale presso l’Università degli Studi di Milano; Gustavo Zagrebelsky, docente di Elementi di diritto presso la Facoltà di Filosofia dell’Ateneo, già presidente della Corte costituzionale; Roberta De Monticelli, docente di Filosofia della persona presso la Facoltà di Filosofia dell’Ateneo; Michele Nicoletti, docente di Filosofia politica presso l’Università di Trento e deputato PD alla Camera.

Aprono con un saluto il Presidente dell’Ateneo dott. Roberto Mazzotta e il Rettore prof. Alessandro Del Maschio. Modera il Preside della Facoltà di Filosofia prof. Roberto Mordacci

Un’ importante occasione per comprendere le ragioni e i contenuti della riforma e delle critiche che le sono state rivolte.

Incontro aperto al pubblico.
25 ottobre 2016 ore 10.30
Aula Caravella Santa Maria, Dibit 1, via Olgettina, 58

 

La locandina è disponibile cliccando sull’immagine.

Condividi l'articolo

Ti potrebbero anche interessare

Riprendono online, i Gender Lunch Seminars: 11 novembre il prossimo incontro
Ateneo11 novembre 2020
Riprendono online, i Gender Lunch Seminars: 11 novembre il prossimo incontro
Innovazione e Fake news: il terzo Webinar di AlumniSR
Eventi26 ottobre 2020
Innovazione e Fake news: il terzo Webinar di AlumniSR
Il Rettore UniSR nel board dell’Osservatorio nazionale della formazione sanitaria specialistica
Ateneo06 ottobre 2020
Il Rettore UniSR nel board dell’Osservatorio nazionale della formazione sanitaria specialistica
Donazioni di sangue: Coronavirus e i consigli del Centro Donazioni del San Raffaele
Ateneo30 settembre 2020
Donazioni di sangue: Coronavirus e i consigli del Centro Donazioni del San Raffaele