Tutte le news

Laurea Magistrale in Scienze Riabilitative delle Professioni Sanitarie

01 dicembre 2017
Medicina

Inaugurazione

Al via il nuovo Corso di Laurea Magistrale in Scienze Riabilitative delle Professioni Sanitarie, presentato martedì 28 novembre con la lezione inaugurale: il Preside della Facoltà di Medicina e Chirurgia, Professor Massimo Clementi, il Professor Massimo Filippi ed il Dottor Andrea Tettamanti, in qualità di membri del Comitato Ordinatore, hanno accolto con grande piacere i nuovi studenti.

Il percorso in Scienze Riabilitative delle Professioni Sanitarie vuole essere, come sottolineato nel discorso inaugurale,  una risposta all’emergente tematica dell’invecchiamento della popolazione ed alla sempre più rilevante richiesta di salute e qualità della vita.

La nascita di questo nuovo percorso magistrale, dedicato ai laureati triennali in professioni sanitarie, rappresenta un notevole successo per l’Università Vita-Salute San Raffaele, che si impegna a fornire conoscenze approfondite in ambito clinico, metodologico, tecnologico e didattico per formare Laureati Magistrali che sappiano affrontare le più moderne modalità di cura riabilitativa ed utilizzare le competenze acquisite a fini didattici, dirigenziali nonché di ricerca scientifica.

Condividi l'articolo

Ti potrebbero anche interessare

Chirurgia del pancreas: la mortalità operatoria in molti ospedali è troppo alta
Ricerca06 luglio 2020
Chirurgia del pancreas: la mortalità operatoria in molti ospedali è troppo alta
Editing genetico: una nuova strategia per migliorarne efficienza e precisione
Ricerca30 giugno 2020
Editing genetico: una nuova strategia per migliorarne efficienza e precisione
Andrea Vanzulli, studente UniSR, secondo italiano al mondo a ricevere la Harvard HIP Scholarship
Premi e riconoscimenti29 giugno 2020
Andrea Vanzulli, studente UniSR, secondo italiano al mondo a ricevere la Harvard HIP Scholarship
Alla dott.ssa Agosta il premio European Young Researcher della Fondation Recherche Alzheimer
Premi e riconoscimenti18 giugno 2020
Alla dott.ssa Agosta il premio European Young Researcher della Fondation Recherche Alzheimer