Tutte le news

UniSR vince un Grant Horizon 2020 per la ricerca su COVID-19

11 marzo 2020
Premi e riconoscimenti

In “emergenza Coronavirus”, i ricercatori UniSR sono ancora una volta in prima linea: la Scuola di Specializzazione in Igiene e Medicina Preventiva dell’Università Vita-Salute San Raffaele partecipa ad uno dei 17 progetti finanziati dalla Commissione Europea per supportare la ricerca su Covid-19, la patologia causata dal nuovo Coronavirus SARS-CoV-2. 

UniSR si inserisce in un partenariato di 8 istituzioni in Europa (Danimarca, Austria, Svezia e Italia) e Cina; il progetto, coordinato dall’Università Tecnica della Danimarca (Danmarks Tekniske Universitet, DTU), è intitolato “Three Rapid Diagnostic tests (Point-of-Care) for COVID-19 CoronaThree Rapid Diagnostic tests (Point-of-Care) for Coronavirus, improving epidemic preparedness, public health and socio-economic benefits” ed è finanziato per un totale di circa 3 milioni di euro. Obiettivo del progetto è quello di sviluppare test diagnostici rapidi per COVID-19 con il supporto di analisi cliniche, molecolari ed epidemiologiche sull’andamento spazio-temporale dell’epidemia da coronavirus.

L’Università Vita-Salute San Raffaele (con il Prof. Carlo Signorelli, Ordinario di Igiene, la Prof.ssa Anna Odone, Associato di Igiene, e un’ulteriore risorsa umana che verrà reclutata per il progetto) è responsabile del work packagePublic health response and socio-economic impact”, nel contesto del quale verrà modellizzato e quantificato l’impatto socio-economico dell'epidemia in Europe e nel mondo (in collaborazione con Università Bocconi) e valutate le azioni di sanità pubblica per il contenimento della diffusione del virus, sotto il profilo epidemiologico e di organizzazione dei servizi sanitari.

Dichiara il Prof. Signorelli:

“Come Scuola di Specializzazione in Igiene e Medicina Preventiva siamo contenti di questo grande risultato che ci darà la possibilità nei prossimi tre anni di collaborare con partner importanti italiani ed  europei al fine di stimare l’impatto non solo clinico, ma anche sociale ed economico di questa straordinaria contingenza che rischia di mettere in ginocchio l'Europa”.

La Prof.ssa Odone conclude:

“La nostra disciplina, quella della sanità pubblica, dimostra la sua centralità nella ricerca sullo sviluppo, implementazione e valutazione di azioni di contrasto alle emergenze sanitarie”.

UniSR è tra i 5 vincitori della sfida “This is Public Health-Europe”, la competizione internazionale volta a migliorare la visibilità della salute pubblica e le opportunità di carriera in questo ambitoLeggi la nostra news

Condividi l'articolo

Ti potrebbero anche interessare

Violante Olivari, PhD student, vince l’EHA Best Abstract Award
Premi e riconoscimenti08 ottobre 2020
Violante Olivari, PhD student, vince l’EHA Best Abstract Award
Il Rettore UniSR nel board dell’Osservatorio nazionale della formazione sanitaria specialistica
Ateneo06 ottobre 2020
Il Rettore UniSR nel board dell’Osservatorio nazionale della formazione sanitaria specialistica
Alma Ghirelli, neolaureata UniSR, speaker al Congresso dell’American Neurological Association
Premi e riconoscimenti05 ottobre 2020
Alma Ghirelli, neolaureata UniSR, speaker al Congresso dell’American Neurological Association
Il Prof. Ghia “World Expert” di leucemia secondo l’autorevole tool Expertscape
Premi e riconoscimenti01 ottobre 2020
Il Prof. Ghia “World Expert” di leucemia secondo l’autorevole tool Expertscape