Tutte le news

Malattie rare: Telethon finanzia quattro progetti del San Raffaele

01 marzo 2021
Premi e riconoscimenti

Sono stati selezionati i vincitori del bando di concorso 2020 promosso da Fondazione Telethon per la ricerca sulle malattie genetiche rare. In Lombardia, che si conferma anche quest’anno la Regione con il più alto numero di progetti vincitori, sono stati finanziati 17 progetti di ricerca che hanno ottenuto fondi per un totale di oltre 3,8 milioni di euro. In tutto il territorio nazionale sono stati finanziati 45 progetti, per un totale di oltre 10 milioni di euro: con il bando per la ricerca extramurale si concludono le iniziative messe in campo da Fondazione Telethon per il 2020 a sostegno della ricerca scientifica sulle malattie genetiche rare.

I progetti del San Raffaele

Due le ricercatrici premiate all’Università Vita Salute San Raffaele, entrambe per progetti di ricerca su malattie degenerative: Sonia Levi, Professore Ordinario in Biologia Applicata e Responsabile dell’Unità Proteomica del Metabolismo del Ferro presso l'IRCCS Ospedale San Raffaele, testerà nuovi approcci terapeutici per la neurodegenerazione con accumulo di ferro, mentre Jenny Sassone, ricercatrice in Farmacologia, approfondirà il meccanismo di necroptosi – un tipo di morte cellulare – nella forma giovanile ereditaria della malattia di Parkinson.

Per la Fondazione Centro San Raffaele riceveranno finanziamenti i progetti di Alessandra Bolino, Responsabile dell’Unità di Neuropatie ereditarie umane presso l'IRCCS Ospedale San Raffaele, e Patrizia D’Adamo, responsabile del laboratorio di Genetica Molecolare delle Disabilità Intellettive e manager della facility di animal behavior dell'IRCCS Ospedale San Raffaele, incentrati rispettivamente sullo sviluppo di soluzioni terapeutiche per pazienti con CMT4B1, una forma di neuropatia di Charcot-Marie-Tooth e sullo studio delle mutazioni alla base di molte disabilità intellettive.

Il bando Telethon

«Tramite il bando Telethon del 2020 l'impegno della Fondazione si traduce nel sostegno concreto ai migliori progetti di ricerca italiani per sviluppare nuove strategie terapeutiche e dare risposte tangibili ai pazienti e alle loro famiglie –

ha affermato Francesca Pasinelli, direttore generale di Fondazione Telethon.

La fase attuale sta rendendo sempre più evidente l'importanza di investire in ricerca e di farlo bene, cioè mettendosi nelle condizioni di produrre un impatto concreto. Il metodo a cui Fondazione Telethon si affida da più di trent'anni ci ha permesso di ottenere avanzamenti importanti della conoscenza e delle strategie di cura. Un progetto che, grazie al sostegno e alla fiducia che i donatori continuano a rinnovare verso la Fondazione - come dimostrato anche dall’ultima maratona televisiva - contiamo di ampliare per rispondere a un numero sempre maggiore di pazienti».

Condividi l'articolo

Ti potrebbero anche interessare

#TalentiUniSR: Beatrice Bonà
Premi e riconoscimenti25 ottobre 2021
#TalentiUniSR: Beatrice Bonà
#TalentiUniSR: Tommaso Scquizzato
Premi e riconoscimenti14 aprile 2021
#TalentiUniSR: Tommaso Scquizzato
Mappare il microambiente del midollo osseo per trattare la leucemia
Premi e riconoscimenti10 marzo 2021
Mappare il microambiente del midollo osseo per trattare la leucemia
Nel progetto “100Esperte” anche alcune filosofe UniSR
Filosofia10 marzo 2021
Nel progetto “100Esperte” anche alcune filosofe UniSR