Tutte le news

Il San Raffaele assume la Presidenza di EUHA per i prossimi 6 mesi

17 giugno 2024
Premi e riconoscimenti

Lo scorso venerdì 14 giugno l’IRCCS Ospedale San Raffaele di Milano ha assunto la Presidenza dell'European University Hospital Alliance (EUHA) durante l’Assemblea dei Membri che si è tenuta a Stoccolma. A presiedere l’Assemblea, per i prossimi sei mesi, sarà infatti la dottoressa Anna Flavia d’Amelio Einaudi, Direttore della ricerca dell’IRCCS Ospedale San Raffaele e Consigliere Delegato dell’Università Vita -Salute San Raffaele, che avrà l’incarico di supervisionare l’agenda politica e sanitaria condivisa dell'Alleanza.

Cos’è EUHA

EUHA è un'organizzazione fondata nel 2017, con IRCCS Ospedale San Raffaele - Università Vita-Salute San Raffaele tra i membri fondatori. Comprende dieci tra i principali ospedali universitari europei, che collaborano per migliorare l'assistenza ospedaliera universitaria per pazienti e professionisti della sanità: Aarhus Universitetshospital, Vall d'Hebron Barcelona Hospital Campus, Charité - Universitätsmedizin Berlin, UZ Leuven, King's Health Partners, Ospedale San Raffaele – Università Vita-Salute San Raffaele, Erasmus MC, Universitätsklinikum AKH Wien, Medizinische Universität Wien, Karolinska Universitetssjukhuset, AP-HP, Assistance Publique - Hôpitaux de Paris.

Photo©️Fredric Möller Eklund

Gli ospedali universitari in Europa svolgono un ruolo unico nel sistema sanitario fornendo assistenza, conducendo ricerca e offrendo istruzione. Spesso affrontano sfide simili: la EUHA facilita lo scambio di conoscenze e offre una piattaforma comune per orientare le politiche europee, l'industria e altri stakeholder. Dalla collaborazione tra i membri EUHA, infatti, sono nati numerosi progetti poi finanziati a livello europeo, come JOIN4ATMP, H20, EU-PEARL, HTA e PIPPI. Complessivamente, gli ospedali membri dell'EUHA impiegano oltre 220.000 persone, intraprendono più di 300 progetti finanziati di ricerca e sviluppo e conducono oltre 6.000 studi clinici. 

Durante la pandemia di COVID-19, gli ospedali EUHA si sono sostenuti a vicenda e hanno imparato gli uni dagli altri, creando forum di discussione tra i vari gruppi professionali. 

Photo©️Fredric Möller Eklund

La mission di EUHA

La mission dell’Alleanza si sviluppa su tre punti cardine: 

  • lavorare per sviluppare ecosistemi sanitari sostenibili in tutta Europa con l'obiettivo di garantire la massima qualità delle cure ottimizzando le risorse disponibili;
  • promuovere l'eccellenza e l'innovazione nell'assistenza sanitaria, nella ricerca e nell'istruzione attraverso lo scambio di conoscenze e la collaborazione; 
  • sostenere il ruolo fondamentale degli ospedali universitari nei sistemi sanitari, influenzando le politiche e interagendo con vari stakeholder.
Photo©️Fredric Möller Eklund

Grazie a EUHA è possibile anche la mobilitazione del personale tra gli ospedali universitari dell’Alleanza: ad esempio, la dr.ssa Luz Uria Oficialdegui del Vall d'Hebron Barcelona Hospital Campus ha trascorso 9 mesi presso l'IRCCS Ospedale San Raffaele lavorando nel team del professor Alessandro Aiuti, acquisendo un livello superiore di specializzazione nel campo dei Prodotti Medicinali di Terapia Avanzata (ATMPs), una classe di trattamenti innovativi che comprende la terapia genica, la terapia cellulare e i prodotti di ingegneria tissutale. Inoltre, EUCARE è un programma di borse di studio recentemente finanziato da ERASMUS+ e promosso dall'EUHA, che favorirà lo scambio di personale e conoscenze essenziali tra gli infermieri di terapia intensiva degli ospedali della EUHA. 

Il nostro ospedale e la nostra università sono una realtà consolidata nel mondo della ricerca biomedica, con un focus su temi che si stanno rivelando sempre più essenziali per lo sviluppo di quella che viene considerata la medicina del futuro, ovvero la medicina di precisione, preventiva e curativa. Presiedere la European University Hospital Alliance, oltre a essere un privilegio, certifica che il nostro valore è internazionalmente riconosciuto. In alcuni campi, la nostra ricerca scientifica è stata pionieristica, tracciando la strada per un’applicazione clinica sicura e del tutto innovativa di strumenti terapeutici all’avanguardia. Non dimentichiamo però la prevenzione, come racconta il nostro impegno nello studio delle malattie neurodegenerative, per meglio comprendere e contrastare il fenomeno dell’invecchiamento nel doppio ruolo di causa e conseguenza degli stati di malattia. Da sempre crediamo nella ricerca scientifica basata sul confronto dei saperi come motore del suo sviluppo. È per questo che EUHA per noi rappresenta un reale acceleratore della politica sanitaria di cui vorremmo essere interpreti.

ha concluso Anna Flavia d’Amelio Einaudi, Direttore della ricerca dell’IRCCS Ospedale San Raffaele e Consigliere Delegato dell’Università Vita-Salute San Raffaele.

In copertina: Photo©️Fredric Möller Eklund

Condividi l'articolo

Ti potrebbero anche interessare

Due ricercatrici UniSR vincitrici della terza edizione del bando Cariplo-Telethon Alliance
Premi e riconoscimenti18 luglio 2024
Due ricercatrici UniSR vincitrici della terza edizione del bando Cariplo-Telethon Alliance
2 ricercatori UniSR tra i vincitori del bando Telethon per le malattie genetiche rare
Premi e riconoscimenti15 luglio 2024
2 ricercatori UniSR tra i vincitori del bando Telethon per le malattie genetiche rare
UniSR un primato a livello mondiale
Premi e riconoscimenti05 giugno 2024
UniSR un primato a livello mondiale
Boletta e Iannacone vincitori di due ERC Advanced Grants
Premi e riconoscimenti11 aprile 2024
Boletta e Iannacone vincitori di due ERC Advanced Grants