Tutte le news

Donazioni di sangue: Coronavirus e i consigli del Centro Donazioni del San Raffaele

28 febbraio 2020
Ateneo

Il Centro Donazioni dell’Ospedale San Raffaele e ABiZero, l’Associazione dei donatori, sono aperti e continuano le loro regolari attività anche in questo momento difficile, per garantire il supporto alle terapie cliniche e all’attività ospedaliera.

 

Donare in questo momento è sicuro?

Sì, donare è sempre sicuro, il Centro adotta tutte le ultime disposizioni del Centro Nazionale Sangue (prot.n. O653 CNS 2020 del 09/03/2020):
Tutti i donatori di emocomponenti sono invitati a donare con la consueta frequenza.

Sono esclusi momentaneamente dalla donazione soltanto
1) i donatori che sono stati in Cina  (fino allo scadere dei 14 giorni dal rientro).
2) i donatori che sono stati posti dall’Autorità Sanitaria in isolamento (ovvero i residenti nelle aree in quarantena  e quelli che hanno avuto contatti stretti con pazienti affetti da Coronavirus).
3) i donatori con sintomi da raffreddamento e/o influenzali in corso al momento della visita, come avviene anche regolarmente

Si ricorda che il Centro Donatori è accessibile attraverso un percorso dedicato sia per chi viene in automobile che per chi si muove con i mezzi, e che – essendo localizzato in una palazzina laterale – non è nelle vicinanze di aree particolarmente affollate dell’Ospedale.

Per garantire la massima sicurezza della donazione AbiZero ha inserito la prenotazione obbligatoria .

La prenotazione garantisce ai donatori un ambiente adeguato dal punto di vista igenico-sanitario  (per garantire il "metro di distanza" previsto da disposizioni regionali) ed evitare assembramenti, allo stesso tempo consente di avere un approvvigionamento di scorte necessarie anche nelle prossime settimane.

La prenotazione va effettuata nei giorni precedenti chiamando il numero 02-2643 2340 (dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 16 e il sabato dalle 8 alle 12) oppure scrivendo una mail all'indirizzo cds@hsr.it

L’Associazione dei Donatori di Sangue “ABiZero” (come le sigle che indicano i gruppi sanguigni, A, B e 0), promuove la donazione di sangue al fine di raggiungere l’autosufficienza dell’Ospedale San Raffaele, il cui fabbisogno giornaliero è di 150 unità di sangue ed emocomponenti (destinate a pazienti del Pronto Soccorso o sottoposti a intervento chirurgico, a malati oncologici, neonati ecc.) e che le donazioni non riescono a soddisfare adeguatamente.

Dove e come donare al San Raffaele

DOVE SIAMO

Centro Trasfusionale IRCSS Ospedale San Raffaele Via Olgettina 60, Milano DIBIT 2 - Edificio San Gabriele (ingresso 2)

ORARI

Lunedì 8:00-12:00; 13:30-15:15

Martedì, Mercoledì, Giovedì 8:00-12:00

Venerdì 8:00-13:00

Sabato 8:00-12:00

Domenica CHIUSO

PER INFORMAZIONI

Segreteria Centro trasfusionale

Dal lunedì al venerdì ore 8:00-16:00

sabato ore 8:00-12:00

cds@hsr.it - 02.2643.2340

Dott.ssa Michela Tassara

Responsabile Unità funzionale Centro donazioni sangue di Ospedale San Raffaele

medici.cds@hsr.it – 02. 2643.2340

Dott.ssa Chiara Scolari

Responsabile Comunicazione ABiZero Onlus

info@abizero.org – 02.2643.2340

L'Università Vita-Salute San Raffaele e i suoi studenti si sono attivati con la campagna #Blooddonation, che ha visto coinvolti in prima linea gli sportivi UniSR. Fai come loro! Leggi la news

Per maggiori informazioni sulla donazione di sangue al San Raffaele visita il sito di ABiZero: http://www.abizero.org/

Condividi l'articolo

Ti potrebbero anche interessare

Il messaggio del Preside della Facoltà di Filosofia agli studenti
Ateneo01 luglio 2020
Il messaggio del Preside della Facoltà di Filosofia agli studenti
Sono aperti i bandi per i Dottorati UniSR per l’aa 2020/2021
Ateneo01 luglio 2020
Sono aperti i bandi per i Dottorati UniSR per l’aa 2020/2021
Young Universities 2020: UniSR sul podio tra gli Atenei italiani.
Ateneo24 giugno 2020
Young Universities 2020: UniSR sul podio tra gli Atenei italiani.
UniSR avanza nel ranking mondiale delle università: new entry fra le prime 10 italiane
Ateneo10 giugno 2020
UniSR avanza nel ranking mondiale delle università: new entry fra le prime 10 italiane