Tutte le news

#TalentiUniSR: Samuele Ferrari

01 luglio 2020
Premi e riconoscimenti

Un percorso di studi interamente targato UniSR che lo ha portato a una prestigiosa pubblicazione come primo autore su Nature Biotechnology: è Samuele Ferrari, nostro ex studente di Biotecnologie e ora PhD student presso il Dottorato di Ricerca Internazionale in Medicina Molecolare UniSR. Samuele sta svolgendo la sua esperienza di Dottorato al SR-TIGET (Istituto San Raffaele-Telethon per la terapia genica) nell’Unità di ricerca di “Gene transfer technologies and new gene therapy strategies” diretta dal Prof. Luigi Naldini, un percorso professionalmente formativo e stimolante, e che “dal punto di vista umano mi ha dato l’opportunità di stringere numerose amicizie e conoscere tantissimi ragazzi provenienti da tutto il mondo con cui ho condiviso momenti unici”.

Nome

Samuele Ferrari

Il tuo percorso universitario

Perché ti sei iscritto all’Università Vita-Salute San Raffaele

Perché mi affascinava l’idea di poter studiare Biotecnologie Mediche in un’Università prestigiosa, dove venisse offerta la concreta opportunità di frequentare laboratori didattici ed entrare in stretto contatto con il mondo della ricerca svolta ad alti livelli

Che opportunità ti ha dato il nostro Ateneo

Dal punto di vista scientifico, mi ha dato l’opportunità di acquisire una preparazione molto articolata nel campo biomedico e svolgere entusiasmanti stages e tirocini presso SR-TIGET nell’Unità di ricerca di “Gene transfer technologies and new gene therapy strategies” del Prof. Naldini. Dal punto di vista umano, mi ha dato l’opportunità di stringere numerose amicizie e conoscere tantissimi ragazze/i provenienti da tutto il mondo con cui ho condiviso momenti ed esperienze uniche

Di cosa ti occupi attualmente

Attualmente stiamo cercando di implementare e ottimizzare strategie di “genome editing”, ossia di modificazione mirata del genoma, al fine di correggere mutazioni del DNA che sono in grado di causare gravi malattie genetiche del sistema ematopoietico. I risultati del nostro ultimo lavoro (portato avanti da un fantastico team di ricercatori) sono stati appena pubblicati sulla rivista internazionale Nature Biotechnology

Il punto di forza dello studiare al San Raffaele

Indubbiamente il principale punto di forza consiste nell’avere come Professori degli autentici “top player” della Scienza! Questo garantisce una formazione ad alto livello, approfondita e aggiornata alle ultime scoperte del mondo scientifico

Il tuo miglior pregio

La caparbietà e la determinazione nel voler raggiungere a tutti i costi un obiettivo prefissato

Citazione preferita

“Solo chi non è capace dice che è impossibile”

Il tuo sogno nel cassetto

Mi servirebbe un anno sabbatico ma… percorrere interamente il “Sentiero Italia”, un trekking di 7.000 km che attraversa tutta la nostra Nazione!

Condividi l'articolo

Ti potrebbero anche interessare

UniSR nel team vincitore del bando AXA per la ricerca su Covid-19
Premi e riconoscimenti09 luglio 2020
UniSR nel team vincitore del bando AXA per la ricerca su Covid-19
Andrea Vanzulli, studente UniSR, secondo italiano al mondo a ricevere la Harvard HIP Scholarship
Premi e riconoscimenti29 giugno 2020
Andrea Vanzulli, studente UniSR, secondo italiano al mondo a ricevere la Harvard HIP Scholarship
Ricerca UniSR approfondirà lo studio delle plasmacellule nell’amiloidosi sistemica
Premi e riconoscimenti22 giugno 2020
Ricerca UniSR approfondirà lo studio delle plasmacellule nell’amiloidosi sistemica
Alla dott.ssa Agosta il premio European Young Researcher della Fondation Recherche Alzheimer
Premi e riconoscimenti18 giugno 2020
Alla dott.ssa Agosta il premio European Young Researcher della Fondation Recherche Alzheimer